24 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Gennaio 2021 alle 14:38:43

Politica

#tarantocittaviva è già un successo

Il manifesto lanciato dal nostro giornale in vista delle elezioni comunali


Migliaia di visualizzazioni sul nostro sito tarantobuonasera.it, sulla pagina facebook del nostro giornale e sul profilo twitter.

Il manifesto #tarantocittaviva lanciato dal nostro giornale è già un successo. A poche ore dalla pubblicazione ha suscitato interesse e attenzione sia nella società civile che nel mondo politico . #tarantocittaviva vuole essere un modo per riportare al centro le idee e i contenuti, la necessità di disegnare il futuro di Taranto a partire dalle esigenze e dalle proposte della parte viva della città: quella che studia, lavora, produce, contribuisce – spesso in silenzio – a tenerla in piedi. I punti dai quali provare a tracciare un percorso sono ben delineati nel manifesto.

Il presupposto è la rottura senza compromessi con il passato, con i dieci anni di continuità amministrativa caratterizzata da improvvisazione, pasticci amministrativi e incapacità politica. Dieci anni di governo sono una enormità e purtroppo nei dieci anni appena trascorsi Taranto non è riuscita a risollevarsi; anzi, la sua qualità della vita è drammaticamente peggiorata, come si può agevolmente evincere da una semplice passeggiata nel centro e nelle periferie. In questo contesto così povero i primi a fuggire sono i giovani più talentuosi, quelli che pure potrebbero e dovrebbero sfoderare tutta la loro vitalità per plasmare il destino di Taranto. Ed è innanzitutto ai giovani che #tarantocittaviva si rivolge. Proprio partendo da loro, nei prossimi giorni, come giornale avvieremo una serie di forum con gli spaccati più rappresentativi della società tarantina.

Ascolteremo personalità della cultura, del mondo della produzione, del commercio, le associazioni di categoria, di volontariato, il mondo dell’associazionismo in genere, cercando di coinvolgere tutte le persone di buona volontà che abbiano idee e proposte concrete da avanzare per fermare il declino e invertire la rotta. A tutti chiederemo di confrontarsi sui fondanti del manifesto. Il tema dello sviluppo, innanzitutto: il passaggio dalla dipendenza pressoché esclusiva dalla grande industria ad una diversificazione che ridisegni il modo di fare industria e dia finalmente impulso allo sviluppo commerciale del porto e al polo logistico.

Così Taranto può tornare ad essere un riferimento industriale, pulito e innovativo, per tutto il Mezzogiorno. E così può tornare ad essere autentica città-capoluogo, polo attrattore del territorio ionico. Il processo di cambiamento non può non essere avviato se prima non si risolve la questione ambientale-sanitaria. Con un obiettivo preciso da raggiungere: ripagare la città e i cittadini dai danni enormi subiti in decenni di inquinamento senza controllo. Una città con una nuova prospettiva dovrà necessariamente rivedere il proprio assetto urbanistico per ricure le ferite e rimediare agli sfregi che negli anni questa città ha subito, proprio per l’assenza di una visione. In questo senso, un intelligente lavoro di riqualificazione del centro e delle periferie coglierebbe almeno due obiettivi: rimettere in moto il sistema delle imprese e disegnare un nuovo e accogliente volto della città.

Questo è #tarantocittaviva: un modo per partecipare alla rinascita di Taranto e TarantoBuonasera, l’unico giornale della città, si pone come riferimento di quest’opera di raccolta e condivisione di idee.

Inviateci i vostri commenti e le vostre proposte: redazione@tarantobuonasera.it direttore@tarantobuonasera.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche