Politica

«Con Renzi ed Emiliano ha vinto Taranto»

La conferenza del Pd dopo le polemiche di questi giorni


Revisione del Piano Ospedaliero, investimenti nella sanità tarantina e creazione del Polo Oncologico dello Ionio sono alcuni dei temi affrontati nella conferenza stampa organizzata oggi a Taranto dalla federazione locale del Partito Democratico.

Ha aperto i lavori il coordinatore provinciale Costanzo Carrieri, il quale si è ovviamente detto soddisfatto dei risultati finora raggiunti per Taranto dai governi nazionale e regionale del Partito Democratico. Ringraziando per il lavoro svolto in Regione Puglia dai consiglieri regionali tarantini del Pd, Michele Mazzarano e Donato Pentassuglia, entrambi presenti all’incontro, Carrieri ha dichiarato: “Mi verrebbe da dire che se il confronto scontro tra Renzi ed Emiliano deve portare sempre questi frutti per Taranto è bene che continuino a litigare”.

Al di la delle battute, Carrieri ha aggiunto che “ Bisogna riconoscere che in questi ultimi giorni sia dal governo centrale, con le dichiarazioni di Renzi sui 50 milioni per Taranto, insieme con i 1.300 milioni per le bonifiche dell’Ilva, per non dimenticare l’impegno del Presidente Emiliano, che con la revisione del piano di riordino ospedaliero ha portato a Taranto 1.081 posti letto rispetto ai precedenti 880, l’istituzione del Polo Oncologico al Moscati e 30 milioni per l’ammodernamento del Moscati e del SS Annunziata, oltre che per l’acquisto di macchinari indispensabili come i due acceleratori lineari. Sono queste misure eccezionali a firma di due governi del Pd che non possiamo non sottolineare. È chiaro che vigileremo sull’attuazione degli impegni presi – ha concluso Carrieri – ma nel contempo ci sentiamo di dire che mai in passato e da nessuna forza politica è venuta per Taranto tanta attenzione”.

Per il consigliere regionale Donato Pentassuglia è la conferma che è stato riconosciuto il lavoro svolto. “Prendo atto con soddisfazione che il lavoro prodotto in termini emendativi sono stati accolti dal Presidente Emiliano – ha dichiarato – rimodulando di fatto le delibere del 29 febbraio e 8 marzo scorsi. Con questa nuova delibera finalmente si procede nella definizione delle strutture che potranno consentire la presa in carica non solo delle acuzie ma anche delle attivita territoriali ed ambulatoriali alla base delle attivita di monitoraggio oltre che di cura delle acuzie. Sarà importante che il management locale di concerto con le organizzazioni sindaci e le associazioni di questo territorio utilizzino da subito e appieno delle sue potenzialità quanto previsto dalla delibera.

Dal punto di vista strettamente personale – ha aggiunto – sono due volte più soddisfatto in quanto viene riconosciuto il lavoro che avevo prodotto da assessore di questa regione in quanto di fatto viene recuperato tutto il lavoro del regolamento regionale 14/2015 dell 11 marzo 2015 a firma del sottoscritto. Adesso tutti insieme dobbiamo completare l’immenso lavoro – ha concluso – portando a casa il risultato della deroga sul personale che rimane il vero unico grande problema per il nostro sistema salute ionico”.

Infine l’intervento del Consigliere Regionale Tarantino, Michele Mazzarano, Presidente del gruppo del Pd in Consiglio Regionale, anch’egli soddisfatto per il risultato raggiunto finora, anche se tanto c’è ancora da fare. “Si chiude una settimana tribolata per il nostro territorio, che prende il via dalla decisione della commissione bilancio della camera di negare i 50 milioni – ha detto Mazzarano – e si chiude con questa conferenza stampa. In modo diverso, e con diversi gradi di conflittualità, i governi regionale e nazionale acquisiscono il problema Taranto e danno delle risposte. Certamente questo è il miglior risultato che Taranto poteva auspicare”.

Mazzarano è poi entrato nel merito del Piano di riordino. “Accogliendo le richieste avanzate in commissione sanità dai consiglieri regionali di Taranto, – ha dichiarato ancora Mazzarano – la giunta regionale ha varato il Piano di Riordino Ospedaliero definitivo, stanziando 30 milioni di euro necessari ad interventi di edilizia ed infrastrutturazione tecnologica funzionali alla realizzazione del Polo Oncologico e portando il numero dei posti letto nell’intera Asl da 884 a 1.081. Ringrazio il Presidente Michele Emiliano e l’intera giunta per lo sforzo compiuto in favore e a difesa di Taranto – ha aggiunto Mazzarano – in una situazione anche economica difficile. Auspico che questo primo passo verso una sanità migliore ed una assistenza sanitaria più vicina alle esigenze delle persone – ha concluso Mazzarano – venga considerato come un successo di tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche