13 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Aprile 2021 alle 15:33:31

Politica

Uno studente tarantino presidente del Parlamento regionale dei giovani

Frequenta il quinto anno nel liceo scientifico “Battaglini”


Davide Cardenio, tarantino, è il nuovo presidente del Parlamento regionale dei Giovani.

Frequenta il quinto anno nel liceo scientifico “Battaglini” del capoluogo ionico ed è stato eletto, con 19 voti, dai quaranta studenti parlamentari che compongono l’organismo, nella tredicesima edizione del progetto di democrazia attiva del Consiglio Regionale della Puglia. Il risultato è arrivato al ballottaggio, nella seconda seduta plenaria nell’Aula consiliare, a Bari. Eletti anche gli altri componenti dell’Ufficio di Presidenza: due vice presidenti, Cosimo Gravili dello scientifico “Banzi” di Lecce e Leonardo Detto, del liceo classico “Zingarelli” di Cerignola.

Con loro, due segretari: Luigi Russo, giovanissimo parlamentare, sedicenne, del liceo statale “Don Tonino Bello “ di Copertino e Ida Pia Tarantino, dell’IISS Lanza-Perugini di Foggia. Sia il neo presidente Cardenio che il vice Detto sono al secondo mandato, hanno già fatto parte del “Parlamentino” nella passata edizione. Avranno “da fare” anche i componenti dell’Ufficio Stampa: Giulia Ponzo, liceale dello “Stampacchia” di Tricase e Andrea Protopapa, dello scientifico “Trinchese” di Martano saranno gli addetti stampa del tredicesimo Parlamento dei Giovani. Nel corso della seduta, hanno rivolto un saluto ai giovanissimi “colleghi” e gli auguri di buon lavoro due giovani consiglieri regionali, Andrea Caroppo e Francesca Franzoso, che hanno sottolineato la volontà delle nuove generazioni di partecipare alla vita sociale.

“Non solo i giovani sentono il bisogno di fare politica, ma è anche la politica che ha bisogno dei giovani”, ha detto la consigliera tarantina, che con Caroppo ha denunciato con preoccupazione la “profonda diffidenza” che prevale oggi nei confronti della scienza e della politica, dalla quale invece occorre “sentirsi sempre meno distanti “. Il tema della proposta di legge da realizzare quest’anno è ancora da definire, ma sarà proprio la scelta dell’argomento a permettere ai “parlamentari” di confrontare le proprie idee, per far valere il punto di vista dei giovani. (Andrea Protopapa, Parlamento Regionale dei Giovani).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche