24 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 23 Novembre 2020 alle 17:16:06

Politica

Colpo di scena: Floriana de Gennaro converge su Melucci

E c’è l’appello a Romandini e a Lessa


Dopo essere stata
a lungo una candidata sindaco
in pectore – sebbene senza mai
dichiararlo ufficialmente – Floriana
de Gennaro con il suo movimento
La Scelta ha deciso di
convergere su Rinaldo Melucci,
il candidato proposto dal Pd.

Ieri mattina l’annuncio ufficiale,
dopo settimane in cui La Scelta
era stata in campo affiancata
da Direzione Italia, il partito di
Fitto e Chiarelli che però negli
ultimi giorni ha deciso di virare
su Stefania Baldassari.

Nel pomeriggio di ieri il sigillo all’allenza
tra La Scelta e Melucci
arriverà da Michele Emiliano,
che sarà a Taranto per tenere a
battesimo anche l’ingresso di
Dante Capriulo nella coalizione.

«Sin da quando abbiamo intrapreso
la nostra avventura, nel
novembre scorso – ha spiegato
Floriana de Gennaro – abbiamo
avuo un solo obiettivo:
avvicinare la gente comune
alla politica. Non siamo mai
stati per dare voce alla protesta
sterile. Anzi, abbiamo
fatto politica come la si faceva
un tempo, con le visite nei
quartieri, soprattutto quelli
dimenticati. E avevamo un altro
proposito: costruire una coalizione.
La frammentazione non
serve, soprattutto ora che nella
campagna elettorale ha fatto
ingresso il M5S o almeno una
parte di esso. Taranto non si
può permettere di consegnarsi
alla protesta sterile, abbiamo
bisogno di programmi e capacità
di realizzarli».

Da qui la decisione di allearsi
con il Pd: «Stiamo parlando
della prima forza di governo del
Paese e questo è fondamentale
per assicurare alla città collegamenti
e relazioni con i più
alti livelli istituzionali».
La de Gennaro non ha risparmiato
punzecchiature al «minestrone
di forze in campo», con
riferimento alle altre coalizioni
in corsa. Da parte sua si è spesa
anche in un appello all’unità
rivolto ad altre due candidati:
Pino Lessa e Luigi Romandini.
A loro l’invito a riflettere «per
evitare la frammentazione che
finisce per favorire la protesta».

«Floriana de Gennaro – ha
detto il candidato sindaco
Rinaldo Melucci – sgombra
il campo dalla confusione e
dalla inconsistenza che regna
altrove. Il nostro avversario è
l’antipolitica, quell’area dove
non c’è progetto di città. E
contrastiamo anche la demagogia
di chi dice che coprirà
i parchi minerali in sei mesi».
Riferimento, quest’ultimo, alla
Baldassari che si sbilanciò su
questo fronte proprio nella sua
conferenza di presentazione.
«Tra noi e la Scelta – ha detto
infine Melucci – c’è stato un
avvicinamento naturale, perché
abbiamo al centro del nostro
impegno la comunità».
La Scelta sarà dunque in campo
con il suo simbolo accanto
alle altre liste che sosterranno
Melucci: «Io – ha detto la de
Gennaro – sarò candidata al
consiglio comunale per contribuire
al successo del nostro
movimento».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche