11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Maggio 2021 alle 15:46:20

Politica

Lopane torna in corsa per la segreteria

La commissione regionale di garanzia accoglie il ricorso


La contestazione? Fuori tempo massimo.
è questa la circostanza che ha spinto la commissione regionale di Garanzia del Pd ad accogliere il ricorso di Gianfranco Lopane (sindaco di Laterza) che a questo punto torna in corsa per l’elezione a segretario provinciale.
Al congresso in programma a fine ottobre, quindi, potrà sfidare Giampiero Mancarelli.
«Apprendo con soddisfazione la notizia dell’accoglimento del mio ricorso – è il commento di Lopane. Ero certo dell’esito poiché non sussistevano i fondamenti della mozione avanzata da chi evidentemente poco conosce le regole. Da questo momento riprenderò a lavorare per costruire un grande nuovo Pd seguendo la mia storia politica di inclusione e di collaborazione. Il mio percorso amministrativo da primo cittadino mi ha visto ogni giorno ripiegato sui problemi reali della gente. È questo che un grande partito di sinistra deve tornare a fare: ascoltare i bisogni delle persone e concertare risposte adeguate. Oggi con responsabilità politica ho accettato questa importante sfida in uno dei momenti più complessi che la nostra comunità sta affrontando. Non c’è tempo per le polemiche e per i personalismi. Il Pd ha l’obbligo di ricostruire un’identità politica degna della sua storia e bisogna farlo partendo dai temi più delicati e strategici: sviluppo e lavoro».
Il riferimento è, ovviamente, alla vicenda Ilva che «ci impone una serietà e un’unione d’intenti come mai questo territorio ha vissuto. Le istituzioni oggi sono chiamate a fare squadra per evitare scorciatoie nella sola tutela degli interessi dei lavoratori e delle loro famiglie, ma anche di tutto l’indotto e di un’intera economia che a cascata potrebbe risentire del dramma dei 4000 esuberi, di una bomba sociale come mai non abbiamo vissuto. Sono sempre stato al fianco dei lavoratori nelle vertenze che hanno colpito il mio versante di competenza Natuzzi prima e Miroglio dopo, garantendo una collaborazione tra amministrazioni e forze sociali».
«Oggi più che mai – conclude Lopane – Taranto e la sua provincia hanno bisogno di Istituzioni che parlino tra loro senza indugi e individualismi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche