Politica

Pd, calata di big a Taranto

Giovedì 14 marzo, all’Università, incontro con l’ex premier Paolo Gentiloni. Oggi è la volta di Renzi


Il Partito democratico
scalda i motori in vista delle primarie
del prossimo 3 marzo.

Oggi, venerdì 1 marzo alle ore 18,
presso il Dipartimento Jonico dell’Università di Bari sede di Taranto in via
Duomo, 259 si terrà la presentazione
del libro “Un’altra strada” di Matteo
Renzi. All’evento, organizzato dalla
casa editrice Marsilio, parteciperà anche l’ex premier.

Giovedì 14 marzo, invece, alle ore
17.30 nell’aula magna del Dipartimento Jonico dell’Università degli Studi di
Bari a Taranto, la Bcc San Marzano
in collaborazione con la Libreria Ubik
ospita l’incontro con l’autore Paolo
Gentiloni, nell’ambito delle iniziative
a sostegno dell’arte e della cultura.
L’ex presidente del Consiglio presenterà il suo ultimo libro edito da Rizzoli
“La sfida impopulista” in cui ripercorre la sua stagione di governo – l’arrivo a Palazzo Chigi dopo la sconfitta
del referendum, i rapporti con i leader mondiali, la crisi sociale e quella
delle banche, la fine dell’epoca d’oro
della globalizzazione e le tensioni in
Europa, il terrorismo e l’emergenza
migratoria.
Insieme all’autore dialogheranno Domenico Castellaneta, caporedattore
di Repubblica Bari ed Emanuele di
Palma, direttore generale Bcc San
Marzano. (infoline: 099/9577410 –
3481532197).

Intanto, Piazza Grande Taranto si
rivolge al presidente della commissione elettorale provinciale.
«La partecipazione democratica alle
Primarie del Pd viene negata ai cittadini di Talsano. Non possiamo sottacere, come iscritti e simpatizzanti del
Partito Democratico al Circolo Pd di
Talsano che aderiscono alla mozione
Zingaretti, ma anche come cittadini
della popolosa borgata – si legge nella
nota – quanto sta passando in maniera silenziosa in spregio delle più elementari norme di democrazia in vista
delle primarie per la scelta del futuro segretario nazionale del Pd, che si
terranno anche nella nostra città il 3
marzo.

La commissione elettorale provinciale, istituita per governare e seguire il
percorso democratico che conduce
alla consultazione nazionale prevista
anche nella nostra città il 3 marzo,
continua infatti a negare il diritto di
voto per i cittadini di Talsano.
A tal riguardo, nonostante le richieste pervenute, le istanze e le sollecitazioni avanzate anche da chi risiede
nella stessa borgata e dai dirigenti
dello stesso circolo, la Commissione
sembra non tenere conto neanche del
verbale della Commissione Regionale per il Congresso Puglia 2019. Il
23 Febbraio scorso la stessa commissione, riunitasi a Bari, presieduta da
Sandra Antonica, ha accolto le istanze
pervenute da diversi iscritti e simpatizzanti di Talsano.

La Commissione regionale invita infatti nel pronunciamento del 23 febbraio, la Commissione provinciale per
il congresso di Taranto “a voler istituire un seggio per le Primarie in quel
territorio al fine di favorire la massima partecipazione democratica”.
Non risulta quindi comprensibile o
giustificabile, anche dopo tale pronunciamento, il fatto che la commissione
provinciale non si adegui e non dia
indicazioni a riguardo per l’istituzione del seggio in Talsano – evidenziano da Piazza Grande – Del resto, sarebbe stato sufficiente il volere degli
iscritti e degli elettori, sarebbe stato
sufficiente il buonsenso nel favorire la
partecipazione di un maggior numero
possibile di elettori ad una consultazione che nasce come strumento democratico per antonomasia.
A differenza di quanto sta accadendo
a Talsano, infatti, a Martina Franca
la stessa commissione provinciale ha
istituito un doppio seggio nella contrada “Motolese”. Si invita pertanto
il Presidente della Commissione elettorale provinciale, che esercita il suo
ruolo super partes, ad istituire il seggio a Talsano, come da richiesta degli iscritti e cittadini e come da indicazione della commissione regionale
elettorale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche