Politica

Pd Grottaglie: assemblea sulla Zes


 

Venerdì  20 dicembre si è svolta presso l’elegante cornice del bar Monun a Grottaglie un’iniziativa organizzata dal Partito Democratico sulla Zona Economica Speciale (Zes) jonico lucana e, in particolare, sulle ricadute positive che questa misura porterà nel settore della logistica e dell’aerospazio.

Alla serata, introdotta dal segretario del PD di Grottaglie Francesco Montedoro, hanno preso parte come relatori i rappresentanti datoriali di Confindustria Grottaglie Oronzo Fornaro e di Cna Pasquale Ribezzo, Beppe Moro, della Task Force della Zes, l’On.le Ludovico Vico e il Consigliere Regionale Michele Mazzarano, ispiratore dell’iniziativa.

Il dibattito si è  concentrato soprattutto sulle enormi potenzialità che la Zes avrà sullo sviluppo dell’area Jonica derivante da una serie di benefici economici e burocratici nonché sgravi fiscali concessi alle aziende dell’area al fine di superare la monocultura industriale dell’acciaio. Dopo che l’On.le Vico ha illustrato l’iter legislativo della nascita della Zes, fortemente voluta dal governo Gentiloni e dal Ministro del Mezzogiorno De Vincenti, il Consigliere Mazzarano ha sottolineato l’enorme portata che questa intuizione potrà avere sulla provincia di Taranto grazie alla presenza del porto, che da qualche mese ha un nuovo gestore e dell’aeroporto di Grottaglie entrambi oggetto di recenti lavori di adeguamento delle strutture. Occorre superare quel pessimismo cosmico che permea le nostre coscienze e guardare al futuro prossimo con ottimismo per farsi trovare pronti a cogliere le nuove sfide tecnologiche del futuro nel campo industriale e aerospaziale in particolare. Solo così potremo attrarre grandi players decisi ad investire sul nostro territorio considerate le favorevoli condizioni insite in esso e preparate appunto con la Zona Economica Speciale. Ora tocca ai singoli Comuni fare squadra per superare eventuali reticenze e recepire al meglio gli indirizzi predisposti dal Comitato per la Zes. Ci sono tutte le condizioni per una grande opportunità: tutti gli enti istituzionali e gli operatori economici interessati devono lavorare in sinergia per cogliere la sfida che ci aspetta e finalmente superare quel gap che divide il Sud con il Nord del nostro Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche