26 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 26 Novembre 2020 alle 12:41:42

Provincia

Martina assediata dai topi. Avvistati ovunque


MARTINA FRANCA – Sui tombini di scolo della fogna bianca, per strada e persino lungo i tubi del metano. Sono stati avvistati dappertutto.
Topi, grandi e piccoli, circolano da qualche giorno in città. Sotto la luce del sole o a tarda sera. Scatta l’allarme.

Diverse segnalazioni sono già giunte negli uffici comunali e le aree più interessate sembrano essere quelle di via Mercadante, via Votano, via Trento e via Mulino di San Martino.

Un fenomeno non nuovo per la città della valle d’Itria che già in passato era stata tormentata dalla presenza massiccia di topi.

A tal proposito l’amministrazione comunale, ci racconta l’assessore all’Ambiente, Stefano Coletta era partita in anticipo, assegnando ad una ditta, con regolare appalto, il servizio trappole.

Da sette mesi circa oltre duecento trappole sono state sistemate nelle zone ritenute più a rischio e molte pare siano state ritirate “mangiucchiate” a testimonianza del fatto che i topi ci sono e che stanno morendo (le trappole sono intrise di veleno). Ma nonostante questa precauzione e le operazioni di disinfestazione e derattizzazione che l’assessore Coletta assicura sono state eseguite costantemente (“Circa 16 giorni fa l’Acquedotto ha concluso la disinfestazione e stanotte la Tradeco tornerà per strada in occasione di una delle due disinfestazioni pervista al mese per tutta l’estate”) il fenomeno sembra non voler lasciare in pace i martinesi. C’è già chi ha paura di ritrovarseli in casa. La causa che l’amministrazione attribuisce alla presenza di ratti in città è l’aumento delle temperature.

“Interverremo dove ci vengono segnalati – conclude l’assessore Coletta – così come abbiamo già fatto, ma in molti casi si tratta di topi di fogna per i quali abbiamo già invitato l’Aqp ad agire”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche