Provincia

Schiuma in mare? “Non dagli scarichi”


LEPORANO – Il Comune di Leporano replica alla segnalazione di un nostro lettore, il quale denunciava che «sono anni che, in estate, tutti i giorni di luglio-agosto, nonostante la nuova rete fognaria costruita dal Comune di Leporano, il bellissimo mare di Gandoli e della costa che va fino a Saturo, si riempie di schiuma tra le 12 e le 15. Sempre agli stessi orari. Sempre la stessa schiuma. Sempre negli stessi posti. Sembrano tensioattivi (saponi, detersivi) di origine domestica che per qualche motivo non finiscono nella rete fognaria».

Tempestiva la replica dell’assessore all’Ecologia e Ambiente, Adolfo Pagano, che ieri mattina, cioé il giorno successivo alla data in cui é stata pubblicata la segnalazione sulle colonne di Taranto Buonasera, si é recato sul posto.

«Ho fatto un’indagine con il personale degli uffici tecnici, nei pressi dello stabilimento balneare di Gandoli ed abbiamo accertato che sia quest’ultimo che le altre attività commerciali della zona sono regolarmente collegate alla fogna» spiega Pagano. «Escludo categoricamente che ci possano essere scarichi diretti a mare – aggiunge l’assessore. Forse la schiuma che é stata vista é arrivata con i venti da mare, magari da qualche imbarcazione. In ogni caso, la giunta comunale é sempre stata attenta e disponibile al dialogo».

L’assessore ci tiene ad evidenziare la disponibilità dell’amministrazione comunale ad interfacciarsi con i cittadini. «Sarebbe anche opportuno – chiosa Pagano – verificare cosa succede proprio nel momento in cui viene notata l’anomalia, come nel caso della schiuma “sospetta”».

L’impegno dell’amministrazione dunque, ma anche dei cittadini che giustamente segnalano le situazioni di degrado sul nostro litorale, devono dunque essere finalizzate alla tutela del nostro mare, risorsa incommensurabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche