28 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Luglio 2021 alle 08:42:00

Eventi nella provincia di Taranto News Provincia di Taranto

A Ginosa arrivano Placido, Barra e Lella Costa

Il 16 luglio primo spettacolo del cartellone estivo


Michele Placido e Giovanni Caccamo (in alto). Peppe Barra e Lella Costa (in basso)

Al via la programmazione teatrale del Comune di Ginosa per l’estate 2021 in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, rientrante nel cartellone estivo del Comune di Ginosa “Cultura e Paesaggio’’.
Si comincia il 16 luglio nel Piazzale della Croce Rossa a Ginosa Marina con Giovanni Caccamo e Michele Placido in “Parola” – Produzione IMARTS. Il concerto sarà un viaggio nella “bellezza senza tempo”, attraverso un susseguirsi di brani strumentali e canzoni che, come un intreccio, si fonderanno gli uni con gli altri. Ogni canzone sarà introdotta dal testo che l’ha ispirata, letto da “voci d’eccezione”, Willem Dafoe, Aleida Guevara, Andrea Camilleri e tanti altri. Lo spettacolo sarà impreziosito da alcune “finestre letterarie teatrali” di Michele Placido.
I due artisti interagiranno tra loro e si alterneranno sul palco dando vita a un dialogo unico tra “parole e note”. Filo conduttore, saranno le sonorità elettroniche e le sperimentazioni live del produttore e polistrumentista Leonardo Milani (“Tutti i santi giorni”, “Il Capitale Umano”, “La Pazza Gioia”).
Il 17 luglio, sempre nel Piazzale della Croce Rossa a Ginosa Marina, appuntamento con il Teatro ragazzi e il Crest che propone “Celestina e la Luna”. Celestina è una bambina con un’immaginazione senza confini, sempre persa dietro progetti inverosimili o imprese strampalate. Ma le sue doti così speciali le costano tanta solitudine e gli sfottò anche pesanti degli altri ragazzini. Unica amica possibile, e necessaria, è Amie, un’amica immaginaria che da tempo la affianca in ogni impresa. L’ultima fissazione della nostra eroina è… la Luna: mesi di calcoli e coloratissimi progetti dimostrano che lo spazio è a portata di mano e andare sulla luna un gioco da ragazzi. Anzi… da ragazze! Il 3 agosto nel Piazzale Padre Pio a Ginosa, da non perdere Peppe Barra in “Non c’è niente da ridere” con Lalla Esposito (Produzione A.G. Spettacoli e Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro). Non c’è niente da ridere. Così sembra dire l’attore al pubblico, dispiaciuto che si sbellichi mentre lui sta recitando una cosa seria. Ecco la chiave di questo spettacolo, dove la scenografia raffigura l’interno di un teatro, dal punto di vista degli attori, uno spettacolo al contrario,con le file dei palchi sul fondo e con le luci della ribalta puntate verso la sala. In questo luogo irreale si avvicendano un Attore e un’Attrice, Peppe Barra e Lalla Esposito, con duetti, monologhi, canzonette, di antico e moderno repertorio, oltre a improvvise incursioni surreali nel repertorio dei classici, con due poltroncine e consunti fondalini dipinti a delineare le situazioni drammatiche. Uno spettacolo di “Varietà” con un finale in Maschera. Il Teatro ragazzi torna il 4 agosto nel Piazzale Padre Pio a Ginosa con “Storia di un uomo e della sua ombra” (Principio Attivo Teatro). La scena si apre su un vuoto, nessun oggetto sul palcoscenico, solo la luce che lentamente cresce. Irrompe un personaggio che rappresenta una persona qualunque e che lentamente si costruisce il proprio destino e il proprio futuro intorno a una casa invisibile, disegnata sulla scena con semplici linee bianche. Una figura inattesa viene a turbare i propri piani e inizia a mutare la normale vita dello spensierato uomo. La parabola e la dinamica tra i due personaggi ci descrive in maniera semplice e diretta i conflitti tra gli esseri umani; tra il bianco e il nero, tra il buono e il cattivo, tra un uomo e la sua ombra. Con pochissimi artifici scenici e l’originale uso della musica dal vivo si racconta una storia vecchia come il mondo che si dipana tra conflitti, equivoci e gag divertenti e poetiche allo stesso tempo. Il linguaggio usato è quello del teatro fisico, della clownerie e dei film muti. Infine, l’11 agosto a Piazzale Padre Pio a Ginosa, appuntamento con Lella Costa e “Intelletto d’amore – Dante e le donne” (Mismaonda). Il racconto scritto da Gabriele Vacis e Lella Costa sceglie alcune tra le donne di Dante e le fa parlare direttamente al pubblico, in modo confidenziale, da prospettive “insolite”.
L’inizio degli spettacoli è previsto alle ore 21.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche