27 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Gennaio 2021 alle 15:19:23

Provincia

A Carosino tre giorni di musica, gusto e divertimento

La kermesse dedicata all’enogastronomia. Ospite d’eccezione Luca Carboni


CAROSINO – La sagra del vino resiste alla crisi ed alle polemiche.

Sta, infatti, per aprire i battenti la 47^ edizione della kermesse dedicata al nettare degli dei.

Nella piazza centrale ai piedi del castello D’Ayala Valva si prospettano tre giornate di eventi e di grandi nomi che si susseguiranno sul palco regalando momenti di divertimento e di degustazioni enogastronomiche.

Seppure in ritardo (la sagra ha avuto luogo sempre ad agosto), l’appuntamento con la manifestazione  non poteva mancare.
Da domani a domenica sera la 47^ sagra apre al gusto ed allo spettacolo.


Venerdì 27 settembre la cerimonia di apertura con la tradizionale accensione della fontana monumentale, da cui zampilla il vino, avrà luogo alle 20. A seguire l’atrio del Castello aprirà al percorso enogastronomico con i prodotti tipici locali. Protagonista assoluto sarà ovviamente il vino offerto dallo sponsor ufficiale la cantina Marinelli.

Sempre venerdì in piazza si esibianno gli allievi della palestra Keos in uno spettacolo coreografico con Beatrice Messere. Ballo ancora in primo piano con l’esibizione “H24 el ritmo de la musica” del centro benessere Elios Fitness. Alle 22, spazio alla musica con il concerto del gruppo popolare tarantino dei Terraross.

Sabato 28 settembre, a partire dalle 20, musica in piazza dapprima con l’esibizione della scuola di ballo Luant Dance e lezioni di fitness/latino del team Zabumba guidati da Claudio Masi, poi break dance con il maestro Mirco Lamusta. Ospite Miriam Serio (soprano) e alle 22 un tributo a Lucio Battisti con la band “Luci dell’Est”.

Domenica 28 settembre gran finale con il concerto del cantautore bolognese Luca Carboni.
La piazza Castello è pronta ad accogliere le migliaia di curiosi e visitatori che ogni anno si danno appuntamento per assaporare il buon vino prodotto sul territorio dell’arco ionico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche