21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Giugno 2021 alle 19:30:12

Provincia di Taranto

San Giorgio allagata, “le griglie a monte sono sotterrate”

Il coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia Arcangelo Alfeo contro l'amministrazione: "In due anni il nulla"


SAN GIORGIO – Strade spazzate via dalla pioggia, luci spente, tombini sollevati e straripanti, scantinati allagati.

Tutto questo accade a San Giorgio quando piove.

Perchè? A rispondere è Arcangelo Alfeo, coordinatore cittadino del movimento Fratelli d’Italia.

“Il problema va risolto nella parte alta del paese – dice – ripristinando le griglie per la raccolta delle acque. Molte griglie sono state sotterrate dall’asfalto. Poichè qui vige la tesi che tutto quello che si rompe non si ripara, ma si elimina, il risultato è palese. Le strade a valle si allagano diventando veri e propri torrenti. E la tesi che quello che si rompe non si ripara riguarda anche la pubblica illuminazione. In piazza San Giorgio sono stati eliminati lampioni che non sono stati più sostituiti”.


La polemica contro l’amministrazione è stata innescata dalle piogge degli ultimi giorni.

“Ogni volta che piove in maniera più intensa – ricorda Alfeo- in città è un dramma collettivo. Il paese si trasformare in una enorme laguna con seri problemi alla viabilità. Con tombini sollevati dall’acqua e in molti casi, come è accaduto anche l’altro giorno, scantinati allagati. Ma quello che è più grave è che in via Tosella una strada è stata spazzata via. Lastroni di asfalto divelti dal temporale. La stessa strada era stata recentemente interessata da lavori per conto dell’Acquedotto Pugliese. Lavori evidentemente fatti malissimo tant’è che al primo temporale la stada è saltata via. Chi doveva controllare non lo ha fatto e questa è una delle tante lacune di questsa amministrazione comunale. E’ vero che il problema viene da lontano, ma a tre anni dall’insediamento, questa amministrazione non ha fatto nulla per apportare migliorie, palesando colpevolezza in merito. Si tira a campare, come a Roma. E, per il problema degli allagamenti, non si trovassero scuse addossando la colpa all’eccezionalità dell’evento perchè, purtroppo, i temporali violenti ci sono e ci saranno sempre e quindi vanno trovate soluzioni adeguate perchè è scandaloso che i citadini debbano vivere con l’ansia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche