22 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 07:26:25

Provincia di Taranto

Zona Franca a Manduria, il sindaco: la città può rinascere

L’opportunità di sgravi fiscali e di esenzioni per le imprese del centro storico e del rione Matera alletta l’amministrazione


MANDURIA – “Aspetto l’ufficialità, ma ci credo”.

Il sindaco Roberto Massafra non può che accogliere positivamente la notizia dell’inserimento della città di Manduria tra quelle a cui il Ministero per lo Sviluppo Economico ha esteso l’opportunità delle le zone franche urbane.

In ballo ci sono 60 milioni di euro che la Regione Puglia ha già annunciato al Mise di voler mettere a disposizione.


La notizia è doppiamente positiva perchè Manduria, come Taranto, è stata ripescata in seconda battuta dal decreto ministeriale.

La zona franca urbana consente di defiscalizzare intere aree in cui si vorranno inseriare piccole e micro imprese. Quindi significano nuove opportunità di sviluppo per il territorio.

Ed a Manduria, in particolare a beneficiare di sgravi fiscali e di esenzioni potranno essere le imprese del centro storico, in una fascia abbastanza ampia,  e di una zona considerata semiperiferica, qual è il rione Matera.

“Il progetto originario – ricorda il primo cittadino – risale ad alcuni anni fa, ma momentaneamente non fu finanziato dalla Regione, poi è stato ripreso dal Governo Monti ed oggi è un’opportunità che non intendiamo farci sfuggire. Già a febbraio scrivemmo al Governo nazionale e la conferma della disponibilità finanziaria da parte dell’assessore regionale Loredana Capone ci apre nuove speranze di crescita”.

Nel caso di Manduria i riflettori potranno accendersi in particolare sul centro storico. E’ qui, infatti, che le attività potranno insediarsi con maggiore facilità e soprattutto usufruendo di sgravi fiscali e di esenzioni.

“Sicuramente molte imprese – chiosa il sindaco – potranno respirare e potranno rinascere creando nuovi presupposti di sviluppo e soprattutto nuovi posti di lavoro e, considerando il particolare momento di difficoltà economica per le famiglie, possiamo considerare le zone franche urbane una boccata di ossigeno per le comunità”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche