19 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Giugno 2021 alle 18:23:13

Provincia di Taranto

Azienda nel mirino, quattro colpi di pistola: è giallo

Pesante atto intimidatorio contro il capannone di una ditta che produce profilati in alluminio


Esplosi colpi di pistola contro un’azienda specializzata nella produzione di profilati in alluminio.

Quattro proiettili sparati nella notte tra mercoledì e giovedì (se ne è avuta notizia solo nelle ultime ore) contro le vetrate del capannone della Alumet, una azienda situata in contrada Baronia nella zona industriale di San Giorgio Jonico.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di San Giorgio Jonico e della Compagnia di Martina Franca i quali hanno già ascoltato il titolare della ditta per tentare di ipotizzare un movente e cioè se l’attentato sia riconducibile a contrasti personali o se sia opera di persone dedite al racket.


Al momento solo congetture sulle quali stanno lavorando gli investigatori diretti dal capitano Francesco Buconi e dal luogotenente Adriano Meleleo. In contrada Baronia sono intervenuti anche gli esperti del nucleo investigazioni scientifiche del comando provinciale. I carabinieri stanno tentando di far luce su un raid inquietante condotto nei confronti di un imprenditore locale.

Un messaggio che allunga la lista di quelli messi a segno negli ultimi tempi tra San Giorgio Jonico e Carosino, ma anche nel versante orientale della provincia ai danni soprattutto di imprenditori e di commercianti. Incursioni che destano molta preccupazione nelle categorie produttive  finite nel mirino e che già devono fare i conti con la crisi economica.

Dietro gli attentati compiuti a suon di piombo ma anche con l’utilizzo di liquido infiammabile non è escluso che ci possano essere gruppi dediti alle estorsioni e che molto spesso sono pronti a bussare a denari per rimpinguare le loro casse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche