21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Giugno 2021 alle 19:30:12

Provincia di Taranto

Tasse, varata la nuova stangata

Stasera il consiglio comunale approverà il regolamento e le aliquote. Opposizione all’attacco: “Noi contro”


PULSANO – Mazzata tasse in vista. Oggi alle 17.30 presso la sala consigliare del Castello De Falconibus nuovo consiglio comunale.
Molti i temi: da un dibattito sul rilancio di Lido Silvana passando per la questione dei liquami in mare in via La Fontana fino al mancato rispetto delle ordinanze di chiusura al traffico.
In particolare però, a tenere banco saranno due importanti decisioni che riguardano le tasche dei pulsanesi.
Questa sera, infatti, si votano il regolamento e le aliquote Tares (la nuova tassa rifiuti e servizi già di fatto superata dalla nuova Trisa per l’anno prossimo) e la nuova aliquota Imu per le seconde case.


Per la Tares l’aumento va da circa cinquanta euro per le abitazioni con un solo residente a importi anche superiori alle cento euro per nuclei familiari più numerosi.
Per la seconda casa, invece, è previsto un aumento dell’Imu del +0,3 della tariffa base (0,4).
L’opposizione già annuncia voto negativo.
Emiliano D’Amato di Sel sostiene che: “in tempi di crisi i cittadini pagheranno ancora una volta pesantemente le scelte sbagliate del Pdl e di chi a Roma come a Pulsano si è fregiato di questo simbolo per vincere le passate elezioni. I fasti della campagna elettorale sono finiti e le prossime votazioni lontane, possono finalmente gettare giù la maschera e svelare qual’è davvero la condzione economica di questo paese: critica. A questo si aggiunge una qualità dei servizi che è sotto gli occhi di tutti”.
La nuova tariffazione ha già ottenuto il veto delle opposizione durante la commissione Finanze e Tributi tenutasi l’altra sera.
“Non c’è più niente da fare – commenta ancora D’Amato – perchè questi aumenti sono la conseguenza della manovra avviata da Monti e proseguita da Letta. I Comuni hanno margini di manovra strettissimi e la pressione fiscale è ormai inevitabile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche