25 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 18:55:18

Provincia di Taranto

Scuolabus senza autista e i bimbi restano a piedi

L’assessore Agusto: “Esternalizziamo il servizio”


SAVA – Lo scuolabus c’è. E’ stato collaudato e sul cruscotto c’è anche il contrassegno che attesta l’avvenuto pagamento dell’assicurazione.

Ma, il mezzo non parte. Resta in deposito, perchè non c’è nessuno che può guidarlo.


Un paradosso che sta alimentando le proteste. Il caso, infatti,  lascia a piedi i bambini che dalle contrade del paese hanno bisogno di raggiungere le scuole elementare e media del centro urbano. Le mamme scalpitano perchè il servizio, soprattutto per chi non ha un proprio mezzo a disposizione, è fondamentale.

Lo scorso anno, ci racconta una di loro, lo scuolabus ha funzionato tranquillamente, ma dall’inizio del nuovo anno scolastico siamo costrette ad accompagnare noi i nostri figlia a scuola, con notevoli disagi e difficoltà.

A spiegarci la ragione per cui lo scuolabus non parte è l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione, Corrado Agusto.

“E’ un problema di carenza di personale – ci dice – perchè la dipendente, ex Lsu, che fino allo scorso anno aveva accompagnato i bambini guidando lo scuolabus comunale, quest’anno, per motivi di inidoneità fisica, non è in servizio. Poichè per guidare quel mezzo occorre un tipo di patente che nessuno dei dipendenti comunali in questo momento ha, siamo costretti a lasciare in deposito lo scuolabus”.

Una giustificazione che non placa certamente le polemiche ed a cui l’assessore aggiunge: “E’ un problema a cui l’amministrazione del sindaco Dario Iaia sta cercando di dare una soluzione tempestiva. Personalmente pensavo, ad esempio, all’assegnazione all’esterno del servizio anche se vanno ricercate le risorse economiche per le quali siamo ancora in attesa del bilancio che dovrebbe essere approvato entro la fine del mese”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche