21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Giugno 2021 alle 16:41:48

Provincia di Taranto

Diego si è fatto vivo: “Oggi torno a casa”

Il giovane ha contattato la compagna ieri pomeriggio per tranquillizzarla. Era a Roma.


GROTTAGLIE – Alle 15.30 una telefonata: “Sono Diego, sto bene, ma lasciatemi in pace”.

Diego Trivisano, il giovane 26enne scomparso da Grottaglie il 7 ottobre scorso si è fatto vivo. Ha chiamato la compagna dopo aver saputo che avevano attivato tutti i controlli per rintracciarlo.

“Aveva paura – ci dice la mamma dei suoi due figli -e si sentiva ancora stressato dal peso della famiglia. Ma stamattina, poco dopo  le 7.30 mi ha richiamato. Ha detto di essere sul treno per far rientro a casa. Lo aspetto per oggi pomeriggio”.


Era a Roma, così come anche alcune segnalazioni giunte durante la trasmissione “Chi l’ha visto?” avevano indicato.

Per diciotto giorni (ad oggi) è mancato da casa. “Ho dormito per strada e poi sono stato accolto qui alla Caritas” ha raccontato alla compagna nella sua prima telefonata. Non ha soldi con sè e non sapeva come far rientro a Grottaglie. I carabinieri che stavano indagando sulla sua scomparsa dopo la denuncia della famiglia lo hanno rintracciato lì, presso la Caritas di Roma e stamattina lo hanno accompagnato in stazione per prendere il treno che  oggi lo riporterà a Grottaglie.

Diego, con alcuni precedenti per droga alle spalle, si era già allontanato altre volte da casa. Anche in passato aveva scelto la capitale per stare da solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche