Provincia

Opere già fatte. Si rifanno

Il capogruppo del Pd, Vito Miccolis, pone dubbi e interrogativi sugli interventi di realizzazione della rotatoria in viale M. Grecia


MASSAFRA – Opere già realizzate nel 2007 che ora vengono smontate e rifatte.
E’ quanto sta accadendo in questi giorni a Massafra dove l’amministrazione comunale ha avviato gli interventi per la realizzazione della rotatoria all’incrocio tra viale Magna Grecia e la statale Appia, a due passi dallo stabilimento Heineken.
I lavori riguardano la sistemazione dell’intera zona in funzione della messa in sicurezza della strada ed allo smantellamento dell’impianto semaforico che da sempre congestiona il traffico sulla statale.


L’intervento rientra nel più ampio progetto di riqualificazione degli incroci sull’Appia. Un lavoro atteso da anni dai massafresi, continuamente alle prese con il traffico sulla statale ai piedi del paese.
Ma il capogruppo  del Pd, Vito Miccolis (nella foto) pone dubbi ed interrogativi su quanto sta accadendo circa i primi lavori che si stanno eseguendo.
“Ho notato – ci dice – che gli operai stanno rompendo i canali che già nel 2007 furono realizzati dall’amministrazione comunale. Opere idrauliche utili ad eliminare gli allagamenti sulla statale Appia e che furono progettati dopo che l’alluvione creò disagi e caos su quell’arteria. Per quegli interventi, sei anni fa, fu speso circa un milione di euro. Oggi, ribadisco, è stato riaperto il cantiere. Perchè?”.
E’ l’interrogativo che Miccolis pone all’amministrazione comunale e che già annuncia finirà all’attenzione del prossimo Consiglio.
“Vorrei capire perchè a distanza di sei anni si rifanno opere che erano già state realizzate. Cosa è successo. I massafresi  hanno diritto di sapere perchè quei lavori sono stati eseguiti con soldi pubblici che ora vengono in qualche modo resi vani”.
Chiede chiarezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche