Provincia

Canale Ostone, stop agli allagamenti

In Consiglio finisce la variante che consentirà al consorzio di bonifica Stornara e Tara di eseguire la messa in sicurezza dei recapiti finali


LIZZANO – In consiglio comunale finisce il progetto stilato dal Consorzio di Bonifica Stornara e Tara per la messa in sicurezza dei recapiti finali del canale Ostone.

La condotta che porta i reflui depurati verso il mare era finita sott’accusa perchè, nei giorni di pioggia abbondante, i reflui inondavano la campagne limitrofe.


In quei periodi esisteva anche un sospetto sulla qualità delle acque depurate e quindi l’allarmismo si allargò agli agricoltori come ai gestori degli stabilimenti balneari della zona che iniziarono a fare analisi per proprio conto.

L’Arpa e l’Acquedotto Pugliese gestore dell’impianto, smentirono le paure, ma il sospetto finì sui titolari di autospurgo che avrebbero potuto sversare liquami in qualsiasi punto dei canale perchè privo di recinzioni o comunque non custodito.

La questione approdò sulle scrivanie degli uffici competenti e dal consorzio di bonifica fu stilato un progetto che metterà in sicurezza i recapiti finali e quindi l’intero canale dalla mano “nemica di sversamenti abusivi” e servirà ad impedire che le acque invadano le campagna nei giorni di pioggia.

Il progetto, già nella sua fase esecutiva, attende però anche l’okay da parte del Comune di Lizzano che è competente della aree in cui il letto del fiumiciattolo passa.

“Approveremo oggi in consiglio comunale – ci spiega il sindaco Dario Macripò – una variante che consenta l’esecuzione degli interventi di miglioramento al consorzio di bonifica che poi procederà ad un piano particellare di esproprio”.

Il passaggio è obbligatorio dal consiglio comunale convocato per le 15 di oggi. “La sistemazione idralica del percorso – insiste il primo cittadino – e delle strutture idriche del canale Ostone consentiranno di evitare gli allagamenti delle campagne circostanti risolvendo così un problema che ha fatto discutere”.

Entro un anno i lavori al canale Ostone dei Cupi dovrebbero partire. Intanto il consiglio comunale di oggi è chiamato ad approvare anche la proroga di convenzione per la gestione del servizio di segreteria comunale tra i Comuni di Faggiano e Lizzano, nonchè lo schema di convenzione tra il Comune di Lizzano e le scuole dell’infanzia non statali. Nell’ordine del giorno anche la moazone sulla carta di intenti campagna 365 giorni no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche