26 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Settembre 2021 alle 20:36:00

Provincia di Taranto

Primo bilancio sui saldi. Vendite in calo


MARTINA F. – Pioggia e freddo devono aver inciso sui saldi. Il fine settimana dedicato allo shopping non è andato secondo quanto i commercianti martinesi avrebbero voluto, perchè nei negozi le vendite non si sono registrate con un andamento in crescita rispetto al passato. La locale delegazione di Confcommercio prova a tracciare un primo bilancio dall’avvio dei saldi di stagione. Il dato generale è di parità rispetto al risultato dello scorso anno.

Non si sono cioè registrate perdite, ma nemmeno crescite e questo primo dato è elemento di riflessione perchè, significa che, nonostante la crisi economica globale che aveva fatto calare le vendite dell’ultimo periodo, il mercato martinese ha attirato clienti, ma allo stesso tempo non risulta essere stato incisivo a tal punto da poter conquistarne dei nuovi. Ancora più negativo è, invece, il dato del settore calzaturiero che rispetto a quello dell’abbigliamento ha registrato un calo. Le vendite di quest’anno, al momento, non hanno raggiunto ancora quelle degli anni precedenti. Si tratta, lo ribadiamo, del primo bilancio dall’avvio dei saldi di giovedì scorso a cui la Confcommercio ne aggiungerà altri. La novità di quest’anno è infatti il sondaggio settimanale che l’associazione dei commercianti ha deciso di avviare tra i propri iscritti. Un modo per monitorare le vendite in maniera dettagliata con l’obiettivo, evidentemente, di promuovere per la prossima stagione azioni mirate a migliorare la situazione settore per settore. Intanto i commercianti non si danno per vinti. Già per domenica prossima programmano una nuova apertura sperando nella clemenza del tempo. Il freddo dell’ultimo periodo ha inciso negativamente sulle vendite e l’auspicio è che il prossimo week end possa riservare bel tempo. Purtroppo le previsioni metereologiche non riservano nulla di buono perchè il freddo invernale è appena arrivato, ma i saldi andranno avanti sino alla fine di febbraio ed entro allora si spera che il risultato delle vendite possa migliorare, altrimenti i commercianti dovranno inventarsi qualcosa di nuovo per attirare i clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche