15 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Aprile 2021 alle 19:30:02

Provincia

San Giorgio si aggiudica la multisala

SAN GIORGIO – Arriva la multisala cinematografica. L’amministrazione comunale ha siglato il 4 gennaio scorso l’accordo con la Omniacine di Bari. Società che già a settembre aveva avanzato istanza al Suap (Sportello Unico Attività Produttive) per ottenere l’autorizzazione unica per la realizzaione dell’insediamento produttivo denominato “Multisala Metropolis San Giorgio Jonico”. Su un’area di 10mila metri quadrati, del compresorio 1 della zona industriale sangiorgese (nei pressi della cantina sociale, alle spalle dello stabilimento Ninfole), nascerà un unico complesso in cui troveranno spazio 4 sale cinematrografiche di ultima generazione con la presenza di maxi-schermi 3D e la possibilità di proeizioni multiple giornaliere (una ogni ora).

La multisala potrà ospitare fino a 800 persone e rappresenta per San Giorgio, ma anche per tutto il territorio orientale ionico, una grande occasione di attrazione e sviluppo. “E’ l’unica della provincia ionica” sottolinea il sindaco Giorgio Grimaldi che, bruciando i tempi nell’ottenimento di pareri e autorizzazioni, è riuscito ad aggiudicarsi un progetto a cui già altri Comuni dell’area tarantina ambivano. Si ricorderà, infatti, che altre società avevano proposto una multisala nelle aree di Paolo VI e di Statte. Ora bisognerà capire se queste aziende vorranno ancora aprire visto che il mercato è già stato conquistato dalla Omniacine. I lavori dovrebbero cominciare entro fine mese. La società barese ha già ottenuto la concessione edilizia e per agosto si prevede l’inaugurazione e cioè in tempo per la nuova stagione cinematografica. “La presenza di una multisala a San Giorgio – insiste Grimaldi – oltre a colmare il vuoto della mancanza di una sala cinematrografica sul territorio, potrà cambiare le abitudini di tutti coloro che nella provincia ionica frequentano le sale cinematografiche portando notevole interesse e visibilità alla nostra cittadina”. Per l’assessore alle Attività Produttive, Mauro Sessa “notevole sarà l’impatto economico-produttivo sul territorio che potrà essere punto centrale dell’intrattenimento e darà impulso all’insediamento di altre attività correlate (fast-food, ristoranti ecc). Maria De Bartolomeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche