04 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Dicembre 2021 alle 16:57:00

Provincia di Taranto

Rotatoria nella piazza. E’ caos a Statte

I commercianti si ribellano: Sarà la fine. Così chiudiamo tutti. L’opposizione chiede lumi


STATTE – La storica piazza Vittorio Veneto destinata a cambiare aspetto.

Al suo posto l’amministrazione comunale, su suggerimento della Polizia Municipale, vuole realizzare una rotatoria. L’obiettivo è chiaramente quello di migliorare la viabilità stradale, ma tutt’attorno è già polemica.

A ribellarsi sono alcuni, quei pochi, commercianti che hanno ancora un’attività nel vecchio centro storico di Statte. Tra loro anche Roberto Di Fino, orologiaio che dice: “Sarà la fine. Così siamo destinati a chiudere. Non si capisce l’utilità di questa rotatoria perchè, in verità, qui il traffico è davvero poco”.

A preoccupare maggiormente chi in quella zona gestisce un’attività commerciale sono soprattutto i parcheggi, già ridotti all’osso, che verrebbero quasi del tutto eliminati. Parcheggi che sono notoriamente un elemento fondamentale per l’attività del commercio. L’eliminazione dei parcheggi viene dedotta dal fatto che la rotatoria dovrebbe avere dimensioni piuttosto grandi visto che da lì passano bus e mezzi pesanti.

Ma allora che fare?

E’ chiaro che la sicurezza stradale va garantita, ma anche i commercianti hanno diritto a continuare a svolgere la loro attività.
Una soluzione c’è. A suggerirla è lo stesso Di Fino: “Esiste una circonvallazione che parte dall’ingresso del paese per raggiungere l’area di contrada De Sinno che è rimasta incompiuta. Una strada su cui dovrebbe convogliare tutto il traffico pesante rendendo, quindi la viabilità nel centro storico dove, quindi, non ci sarebbero più i rischi dettati dalla presenza di bus e camion”.

Un caso che sta già alimentando le polemiche anche all’interno del consiglio comunale. Dall’opposizione i consiglieri Cristofaro, Spada e Chirico hanno già chiesto delucidazioni circa la progettazione. Il consigliere Cristofaro chiarisce: “Vogliamo capire quali sono le realit intenzioni dell’amministrazione che ha deciso di realizzare una serie di rotatorie con i proventi delle multe e che, nel caso di piazza Vittorio Veneto, metterebbe in ginocchio il commercio del borgo cittadino. Una progettazione che non è passata nemmeno dagli uffici tecnici. Perchè?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche