Provincia

Il sindaco tace ed Api scrive agli assessori

GROTTAGLIE – Il sindaco Ciro Alabrese tace ed allora, provocatoriamente, Api si rivolge agli assessori. C’è una nuova missiva del gruppo politico che fa parte della coalizione “Grottaglie Oltre” eletta al turno di ballottaggio la scorsa primavera. Sono bastati sei mesi per far scricchiolare il gruppo: i Cattolici scalpitano e l’Udc non ha più rappresentanti in consiglio comunale. Situazioni che hanno già mosso l’Api a chiedere al sindaco la convocazione urgente della coalizione per discutere di argomenti che ritengono prioritari: l’istituzione delle Consulte cittadine, per la salute e per il lavoro; la pianificazione della sanità di comprensorio e dello sviluppo economico locale, per promuove le imprese e l’occupazione; il dimensionamento scolastico, anche per non perdere l’autonomia del Liceo artistico; la rete intermodale dei trasporti, legata all’aeroporto Arlotta.

A distanza di un paio di settimane dall’istanza rimbomba il silenzio di Alabrese . Nessun segnalenè da parte del primo cittadino, nè tanto meno della coalizione. “Lo scopo – ribadiscono da Api – era di riaprire quel tavolo politico quale garante del programma elettorale. Purtroppo e come al solito, il sindaco è rimasto in silenzio. A noi sembra invece assai importante riprendere il confronto politico su argomenti determinanti per il futuro del territorio. Sicché, non volendo lasciare nulla di intentato, rinnoviamo l’invito al sindaco di convocare, con urgenza, la coalizione e rivolgiamo un appello alla giunta, in particolare al vice sindaco Diligente ed agli assessori Anastasia ed Ettorre, di volersi, almeno loro, esprimere, nelle proprie competenze, circa gli orientamenti che si intendono seguire nella prospettiva indicata. Agli stessi suggeriamo di comunicare anche attraverso la stampa, perché la via mediatica rimane pur sempre un grande mezzo di libertà e di trasparenza. Insomma, battete un colpo se ci siete!” Un’ultima chance che Api lascia alla coalizione annunciando che “i cinque punti posti in agenda saranno la dirittura sostanziale lungo cui si muoverà il progetto politico del Terzo polo a Grottaglie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche