21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Giugno 2021 alle 19:30:12

Provincia di Taranto

Finalmente a Chiatona arriva la fogna

La Regione in un incontro ha annunciato il rilascio a breve dell’autorizzazione allo scarico del depuratore della marina


PALAGIANO – E’ conto alla rovescia nella marina di Chiatona per l’attivazione della rete fognante.

Nei giorni scorsi il sindaco Gaetano Tarasco ha incontrato i vertici regionali e dell’Acquedotto Pugliese per l’attivazione definitiva del depuratore della marina.

Un incontro proficuo che ha segnato l’avvio della nuova fase, quella concreta, dell’attivazione del servizio di rete primaria. Presso la Regione Puglia martedì scorso si è tenuto per il rilascio dell’autorizzazione alla messa in funzione dell’impianto depurativo e all’esercizio dello scarico delle acque reflue a servizio dell’agglomerato di Chiatona. 

Una giornata storica per i palagianesi residenti nella marina che finalmente potranno dire addio ai costi per lo smaltimento dei liquami ed a disagi notoriamente dettati dall’assenza di un impianto fognario funzionante.

All’incontro, per il Comune, hanno preso parte oltre al sindaco anche l’ingegner Giuseppe Iannucci, dirigente dell’ufficio tecnico comuanle ed il consigliere Rino Pucci, nonchè l’ingegner Valentini in rappresentanza dell’Acquedotto Pugliese e l’ingegner Andrea Zotti dirigente dell’ufficio attuaizione e gsetione della Regione Puglia.

L’incontro si è concluso con l’impegno dell’ingegner Zotti di procedere al rilascio dell’autorizzazione allo scarico del depuratore di Chiatona nel più breve tempo possibile, in quanto l’iter amministrativo può considerarsi concluso. Il rilascio dell’autorizzazione, renderà possibile la presentazione dell’istanza da parte dei cittadini alla domanda di allaccio all’Acquedotto Pugliese per la rete fognaria. “Ringraziamo tutti coloro che si sono adoperati – commenta il primo cittadino – per il raggiungimento di questo importante obiettivo utile e necessario per tutti i fruitori della nostra marina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche