Provincia

Rotatorie e dossi a Statte: è scontro

I consiglieri di opposizione replicano al comandante della Polizia Locale: “La scelta non è stata nostra”


STATTE – Lunedì il faccia a faccia. Ma è già tensione tra il comandante dei vigili urbani ed i consiglieri comunali di opposizione che replicano duramente alle accuse circa la scelta dei luoghi in cui posizionare le rotatorie.

I lavori hanno mosso le polemiche dei commercianti e poi anche degli automobilisti provocando la reazione del comandante della Polizia Municipale, Aristide Rotunno.

Oggi i consiglieri Cristofaro, Spada e Chirico si ribellano e dicono: “In una normale amministrazione comunale chi propone e attua provvedimenti amministrativi dovrebbe assumersene tutte le responsabilità. A Statte non è così. Capita quindi che il Comandante della Polizia Municipale, vedendosi schierare contro un intero paese pensa bene di far ricadere queste responsabilità negative sui consiglieri di minoranza. Come se ad un tratto fossero i consiglieri di minoranza ad approvare provvedimenti e atti amministrativi”.

Stando ai verbali delle commissioni Lavori Pubblicie ed Urbanistica che si sono riunite tra settembre ed ottobre per affrontare la destionazione di circa 20mila euro per rotatorie e passaggi pedonali, i consiglieri di minoranza avrebbero proposto osservazioni ai luoghi scelti.

“Proposi – ricorda Emanuele Cristofaro – di sistemare una rotatoria nella nuova piazza, in via Cherubini e nei pressi della Chiesa Sacro Cuore.
Il consigliere Orlando di (maggioranza propose invece che nella seduta successiva fosse il Comandante della Polizia Municipale ad elencare le priorità degli interventi. (Verbale N.7/2013). Nella seduta successiva, quella del 09 Ottobre 2013, (Verbale N.8/2013), il xomandante illustrò la sua proposta elencando come assoluta priorità per il paese,l a costruzione delle rotatorie che oggi sono oggetto di disagi e intralci: Via Madonna del Rosario, Via San Francesco (nei pressi della casa comunale), piazza V. Veneto, ingresso Zona Residenziale, circonvallazione Ventrelli ang.Via Cimarosa.

Dopo l’esposizione di tali priorità, il consigliere Chirico (minoranza), chiese se in quei luoghi non vi fossero problemi ostativi. Il comandante  rispose che prima dell’esecuzione dei lavori avrebbe chiesto all’Ufficio Tecnico l’eventuale presenza di vincoli da rispettare (Verbale N.8/2013). Il 19 dicembre come si evince dalla determina 1373, lo stesso Comandante scrive che vista l’offerta vantaggiosa per l’ente, si ritiene opportuno aumentare il numero di rotatorie e passaggi pedonali rialzati, richiesti dall’assessore Andrioli. A ragion di ciò, pare evidente che il comandante per scollarsi di dosso le critiche voglia trovare la strada più comoda per allontanare da se e dal sindaco, detentore della delega assessorile alla viabilità, tutte le responsabilità negative del caso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche