Provincia

L’ombra del commissariamento scuote Leporano

Il Vicesindaco Iolanda Lotta non lascia speranze: “Io non torno indietro”


LEPORANO – “Sono una persona coerente e trasparente e quindi per me l’esperienza nell’amministrazione targata Di Taranto si ferma qui”.

Iolanda Lotta, vice sindaco dimissionario non lascia speranze di dialogo con chi, ancora, siede tra i banchi di maggioranza.
Dopo di lei anche il sindaco Vito Di Taranto ha rassegnato le dimissioni prendendo atto della mancanza dei numeri. Tre ex assessori (Lotta, Pagano e Zagaria) e un consigliere (Presicci) sono passati tra i banchi di opposizione.

Le dimissioni del sindaco sono datate 26 febbraio.

Da allora nessun dialogo. Nessuna telefonata. Solo l’appello di Azzolio ad evitare il commissariamento. Appello che, però, Lotta non sembra accettare di buon conto.

“Proprio lui si mette ora a fare il mediatore?” commenta alla luce del fatto che è stata proprio la proposta di far entrare Azzolio in maggioranza a sfasciare definitivamente la coalizione reggente. Una personalità forte e decisa quella dell’ex vicesindaco che non sembra temere confronti. Al sindaco l’ha già mandata a dire quando l’accusava di aver prima condiviso e poi rifiutato l’ingresso di Azzolio in maggioranza. 

“Sono sempre stata coerente prima di tutto con me stessa – commenta in proposito – e continuerà a farlo, per questo dico che la storia è già scritta e non torno indietro”.

L’ombra del commissariamento dunque è già prossima ad avvolgere il Palazzo di Città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche