19 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Settembre 2021 alle 22:57:00

Provincia di Taranto

Litoranea abbandonata, i volontari entrano in campo

Dopo la denuncia per una fetta della ringhiera crollata è valanga di commenti: “La sistemiamo noi. Facciamo una colletta”


PULSANO – “Facciamo una raccolta fondi… volontaria e sistemiamo noi il tutto…nè va della nostra vita”.

E’ uno dei tanti commenti postati su facebook dopo la pubblicazione di un nostro articolo con il quale il consigliere indipendente di Pulsano, Angelo Di Lena segnalava la pericolosità ed il degrado della litoranea salentina.

All’altezza del ristorante “Il Girasole”, una fetta della recinzione che delimita la  passeggiata sulla costa, è crollata. La ruggine potrebbero esserne la causa, provocata a sua volta, dall’incuria che spesso caratterizza questa fetta di territorio durante il periodo invernale (ed a volte anche estivo nonostante l’arrivo dei bagnanti).

Commenti che si arricchiscono con chi evoca una Pulsano turistica, ma che guardandosi intorno dice: “che tristezza”.

Ebbene è da questa constatazione che bisognerebbe partire. Istituzioni, enti locali, ma anche cittadini possono e devono fare di più per salvare quella che da sempre è una risorsa che, però, non viene utilizzata come tale.

L’estate è ancora lontana e quindi c’è tutto il tempo per mettere insieme le forze per dare alla litoranea salentina un aspetto ed una valenza migliore in virtù di un grido d’allarme che spesso arriva troppo tardi  e cioè quando è già cominciata la stagione estiva.
Almeno quest’anno la litoranea salentina non si faccia trovare impreparata all’arrivo dei turisti che, se decollerà il progetto per gli Atr civili dall’Arlotta, potrebbero essere molti di più.

Siamo pronti a raccogliere idee e progetti da sottoporre a chi di competenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche