Provincia

Anche una spigola di 4 chili nella rete di Brescia e Baratto

Pesca “miracolosa” nelle acque di Marina di Leporano


TARANTO – Pesca “miracolosa” nelle acque di Marina di Leporano. La mattina del 20 marzo scorso Irnando Brescia  e Massimo Baratto hanno effettuato una battuta di pesca in apnea nelle acque antistanti la baia di Gandoli, sulla  litoranea di Taranto, tra i -8 e i -26 metri.

“Con nostro stupore”, raccontano a Taranto Buonasera i due pescatori, “le catture non si sono fatte attendere. Il totale del pescato  è stato di nove chili complessivi di pesce bianco tra spigole, saraghi e mormore. Un singolo esemplare di spigola ha fatto fermare l’ago della bilancia sui quattro chili”.

Fra tanti catastrofisti, ecco gente che fa dell’ottimismo la propria virtù: “Ci terrei a dire”, afferma Massimo Baratto, “che Taranto non è solo inquinamento ma anche natura allo stato puro. E questo è sinonimo di  benessere dei nostri mari. Un grazie alla vigilanza della Capitaneria, che contrasta i predatori del nostro mare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche