23 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 22 Gennaio 2022 alle 18:30:38

Provincia di Taranto

“Il centro storico di Pulsano è invivibile”

Con una petizione i residenti ed i commercianti chiedono al Comune di ridurre il degrado, cancellare l’abusivismo e aumentare i controlli


PULSANO – “E’ indiscutibile lo stato di degrado in cui versa il centro storico del nostro paese venendo a mancare gli aspetti che permettano di vivere una vita più tranquilla per chi risiede e  altrettanto tranquilla e regolare per chi svolge il proprio lavoro attraverso la propria attività”.

E’ l’introduzione della lettera-petizione che un gruppo di residenti e commercianti del borgo pulsanese indirizzano al sindaco Giuseppe Ecclesia, ai comandi Carabinieri e Polizia ed alla direzione dell’Asl.

Una serie di aspetti che deturpano il centro storico e lo rendono invivibile quali la scarsa pulizia, i pochi controlli e soprattutto il dilagare dell’abusivismo.

“Questa nota – spiegano 31 sottoscrittori – tende solo a sollecitare a mettere in atto decisioni e azioni, almeno quelli possibili al fine di tentare di migliorare la situazione”.

La zona versa nel più totale abbandono “eccetto – fanno notare i firmatari della petizione – la precisa ora della sera quando i vigili urbani sanzionano le vettura in sosta”.

Abbandono dal punto di vista strutturale, igienico sanitario, veicolare, insomma tutti aspetti che rendono, giorno dopo giorno, meno gradevole e serena la vita a chi ha deciso di vivere in centro e penalizzano i commercianti che con fatica, oltre ai problemi legati alla crisi in atto, riescono a tenere aperta la propria attività.

Oltre al degrado “ognuno pensa e fa quello che crede, ognuno si organizza come vuole, nessuna delle regole viene rispettata e il tutto poi è aggravato da consuetudini e tradizioni che rendono difficile la vita e il commercio”.

Insomma i residenti ed i commercianti chiedono aiuto perchè il centro storico, il salotto della città, torni ad essere il punto di riferimento del territorio pulsanese creando condizioni di maggiore visibilità, sicurezza e, perchè no, commercializzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche