Provincia

Droga in auto. Nella rete insospettabile


GROTTAGLIE – Insospettabile nascondeva droga in auto. Gianvito D’Onghia, ventiseienne massafrese, incensurato, appena ha visto la volante della Polizia ha compiuto una manovra spericolata per sfuggire al controllo ma gli è andata decisamente male. Infatti, gli agenti del Commissariato di Grottaglie, che proprio in questi giorni stanno eseguendo mirati servizi antidroga, lo hanno bloccato dopo un inseguimento, alla periferia della cittadina delle ceramiche.

Il giovane automobilista in una Fiat Bravo aveva nascosto 100 grammi di hashish e un coltello che probabilmente utilizzava per tagliare la sostanza stupefacente. Il ragazzo presumibilmente aveva acquistato l’hashish da pusher grottagliesi per poi rivenderla a Massafra. Ora gli investigatori della polizia diretti dal dottor Antonio Recchia stanno indagando per scoprire il canale di approvvigionamento della droga. Il 23enne fermato sabato pomeriggio , è stato prima condotto negli uffici del Commissariato e successivamente trasferito nella casa circondariale del capoluogo jonico.Tre giorni prima un altro giovane insospettabile era finito nelle rete tesa dai poliziotti di Grottaglie. Si tratta di un ventiquattrenne che era stato fermato in cento e trovato in possesso di dosi di hashish e di marijuana. Gli agenti lo avevano notato in atteggiamento sospetto e allora lo avevano bloccato e perquisito, In una tasca dei pantaloni droga e soldi. Successivamente era scattata una perquisizione domiciliare e la polizia aveva rinvenuto altra sostanza stupefacente nascosta in una pantofola e in una cassettina in metallo. Invece gli agenti dell’ufficio di Polizia di Frontiera presso lo Scalo Marittimo, hanno sequestrato 15 grammi di hashish e 10 di eroina, e denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti due persone di 33 e 28 anni di Matera e di Brindisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche