Provincia

Pisanello dell’Idv: Io non ci sto. Tradimento vergognoso“

Il consigliere replica duramente al resto della maggioranza che ha offerto il posto di Mingolla al Pd


SAN GIORGIO – “Sono sempre stato un’anima libera all’interno della maggioranza ed in diverse occasioni e momenti di crisi mi sono sempre assunto la responsabilità di sostenere la maggioranza, senza far trapelare i gravi litigi. Ma quando mi vedo trattato così dopo, che sono stati loro i veri scorretti nei confronti dell’Idv, io non ci sto. Non voglio stare con certe persone soprattutto se allargano all’opposizione. Io resto coerente con il risultato elettorale perchè sono stato eletto all’interno di questa e non di altre coalizioni”.

A parlare è Luciano Pisanello, consigliere dell’Idv che il resto della maggioranza composto da Udc, autosospesi del Pd e Sel, insieme al sindaco Giorgio Grimaldi, hanno messo alla porta offrendo la poltrona dell’assessore dipietrista al Pd, rimasto a bocca asciutta dopo la rottura con il vicesindaco Farilla e l’assessore Radicchio.

In un documento sottoscritto dai consiglieri di Sel, dagli autosospesi del Pd e da Mina Farilla dell’Udc si offre la delega all’Ambiente dell’assessore dimissionari Vincenzo Mingolla entrato in rotta di collisione con il suo capogruppo Pisanello dopo che questi, assentandosi in consiglio, ha fatto leggere un documento di sostegno alla pretesa del Pd di un assessorato.

“Un atto vergognoso. Un vero tradimento perchè non hanno perso un secondo per dimenticare l’assessore Mingolla – replica Pisanello – non solo offrendone la testa, ma aprendo anche all’opposizione, perchè quando nel documento scrivono che nessuna opzione resterà inesplorata pur di garantire al sindaco di continuare la propria azione amministrativa è chiaro il tentativo di ribaltone. Un’azione che gli elettori non capiranno visto che in campagna elettorale hanno denigrato l’amministrazione Venneri, criticandola. E’ giusto che il Pd abbia visibilità anche in giunta. E’ quello che dico anche io, solo che io sono lo scorretto. Loro che danno invece una poltrona conquistata con i voti della gente allora?”.

Per ora Pisanello non ufficializza il suo passaggio all’opposizione, ma sembra chiaro che la rottura ormai è definitiva. “In questo documento – conclude Pisanello – io leggo una supplica al Pd dettata dall’incapacità del sindaco di gestire la situazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche