21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 20:01:12

Provincia

Attentato, Grimaldi: Sono sceso scalzo a spegnere il fuoco


SAN GIORGIO – Una notte terribile che sicuramente non dimenticherà. Per il sindaco Giorgio Grimaldi è stato un fulmine a ciel sereno l’attentato che qualcuno ha voluto fargli chissà per quale strana ragione. Sindaco, tante le attestazioni di solidarietà che sono giunte in redazione. Come commenta? “Mi sento come quando sono stato eletto. Ho ricevuto centinaia di telefonate che mi confortano e mi danno la forza di andare avanti”.

Ci racconti cosa è successo nella notte tra venerdì e sabato scorso. “Sono rientrato tardi, poco dopo la mezzanotte perchè ero stato ospite di una trasmissione televisiva. Al mio rientro non ho notato nulla di strano. Sono andato a dormire. Solo un’ora dopo sono stato svegliato dalla telefonata di un amico che mi avvisava. Nel frattempo, però, il figlio di un vicino di casa che rientrava ha notato il copertone bruciare sul portone del mio apparamento. Il padre ha subito provveduto ad allontanare quel copertone. Sono sceso scalzo e ho dovuto arrivare in strada dal garage attiguo al portone. Con una pompa ho spento le fiamme. Se il figlio del vicino non fosse rientrato a quell’ora forse il portone sarebbe andato completamente distrutto”. Tanta paura, dunque. Ma perchè? Ha cercato di darsi una spiegazione? “Ho provato, ma non riesco a capire. Escludo che l’attentato possa essere legato alla mia attività professionale che svolgo da ormai 35 anni. E tanto meno riesco a trovare un collegamento con l’attività politica. In Comune ho sempre una parola per tutti. Sono un tipo tranquillo e l’attività amministrativa in questo momento non sta interessando grandi progetti”. Come si sente oggi? “Arrabbiato ed amareggiato perchè, nonostante cerchi di accontentare tutti, poi finisco vittima di un attentato”. Intanto le indagini vanno avanti in maniera serrata. I Carabinieri lavorano e non escludono nessuna pista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche