Provincia

Dipendenti al corso, Comune chiuso

Stamattina un gruppo di cittadini ha dovuto fare dietrofont. E’ protesta. Il consigliere Cristofaro: totale disorganizzazione


STATTE – Stamattina portone serrato e Comune deserto. Per via di un corso di formazione del personale (di tutto il personale), gli uffici che normalmente sono aperti al pubblico sono rimasti, invece, chiusi.
Una situazione che ha creato non pochi disagi per quanti, ignari della questione si sono recati ugualmente in Comune per sbrigare delle pratiche, magari in scadenza. Facile immaginare i commenti di chi avrebbe voluto concludere in giornata la propria missione quando, leggendo un cartello fatto affiggere solo ieri  mattina davanti al portone di ingresso del Municipio di via San Francesco, è dovuto tornare indietro. Tra loro c’era anche il consigliere comunale di opposizione, Emanuele Cristofaro che, avendo saputo della questione, si è recato in Comune per verificare. “Qualcuno – commenta – sul web aveva garantito che sia l’ufficio protocollo che l’anagrafe sarebbero rimasti aperti. Invece stamattina il portone del Comune di via San Francesco dove c’è il protocollo, e quello di via Pergolesi dove ha sede l’ufficio anagrafe, erano sbarrati. Tutto questo è assurdo. Capisco l’importanza di questi corsi che servono certamente a rendere più efficiente il servizio alla comunità, ma credo che sia mancata l’organizzazione da parte degli amministratori perchè non si può pensare di chiudere totalmente il Comune. Bastava tenere il corso in orari di chiusura al pubblico o scaglionado i dipendenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche