Provincia

Taranto città turistica, ma non riesce a decollare

Il rappresentante degli operatori turistici conferma il trend positivo ma esprime rammarico per la Bandiera Blu e l’aeroporto Arlotta


CASTELLANETA – La Puglia  è sempre più meta per un turismo di qualità secondo i media internazionali. Ma a Taranto restano ancora alcune pecche che non permettono quello slancio utile a rivitalizzare il settore.

“È ormai da alcuni anni che l’occhio dei turisti internazionali è puntato sulla nostra regione. Un turismo di qualità quello pugliese, confermato anche dall’assegnazione di ben 10 bandiere blu, che ci sprona a migliorare sempre più la ricettività delle strutture turistiche e l’efficienza dei trasporti e dei collegamenti”.

A parlare è Vincenzo Gentile, rappresentante degli operatori turistici della provincia di Taranto e amministratore delegato del Nova Yardinia Resort di Castellaneta Marina. interenuto al tavolo del turismo promosso dalla Regione e Pugliapromozione.

Soddisfazione per la crescita dei flussi dall’estero “ma per spiccare davvero il volo e veder consolidare il turismo in terra jonica nel medio-lungo periodo – specifica Gentile –  sarebbe strategica l’apertura ai voli di linea dello scalo aeroportuale di Grottaglie, già più volte sollecitata dal mondo associativo, politico e imprenditoriale del territorio”.

Un trend positivo che ha trovato ulteriore riprova nella qualità delle acque di Castellaneta Marina, giudicate eccellenti lo scorso marzo dall’Arpa Puglia a seguito dei periodici campionamenti.

“L’eccellenza delle acque di balneazione – rappresenta un riconoscimento importante per Castellaneta Marina –  spiega Gentile – purtroppo non sufficiente per riconquistare la Bandiera Blu”.

Un traguardo mancato a causa della bassa percentuale di raccolta differenziata che ha penalizzato Castellaneta Marina. “Nonostante gli sforzi – commenta – purtroppo anche quest’anno abbiamo dovuto rinunciare a questo ambito riconoscimento per le nostre coste. Auspichiamo una sensibilizzazione maggiore perché solo attraverso il raggiungimento di obiettivi più ambiziosi in termini di raccolta differenziata Castellaneta Marina potrà finalmente vedere attribuito il valore che merita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche