Provincia

“Ceramica, va seguito l’esempio campano”

Approvata di recente una proposta di legge volta alla disciplina dei “percorsi della ceramica artistica e tradizionale” in Campania


GROTTAGLIE – La III commissione consiliare permanente della Regione Campania, di recente ha approvato all’unanimità una proposta di legge volta alla disciplina dei “percorsi della ceramica artistica e tradizionale” in Campania.

“La legge potrà dare slancio sicuramente e simultaneamente al comparto ceramico e a quello turistico in Campania” così ha commentato l’assessore alle Attività produttive e Turismo del Comune di Cava de’ Tirreni, Marco Senatore, ideatore dell’iniziativa.
Nei giorni scorsi, in un incontro di gruppo, anche alla presenza del dottor Raffaele Bagnardi, attualmente Ambasciatore Nazionale dell’Aicc (Associazione Italiana Città della Ceramica) e già sindaco di Grottaglie, il movimento “Libera… mente” ha positivamente accolto la notizia e ha condiviso l’opinione che l’iniziativa potrebbe essere ripresa pure a livello locale, in particolare dal Comune di Grottaglie insieme al Comune di Laterza (ambedue Città di antica tradizione ceramica, associate all’Aicc).

Attraverso i consiglieri di riferimento territoriale, l’iniziativa potrebbe essere proposta alla Regione Puglia, per attivare qui e subito un analogo formale iter normativo. Il movimento – si legge in una nota – ha ritenuto questa una importante occasione, per qualificare la cultura di comunità e per incentivare i settori produttivi dell’artigianato e del turismo di area. Con una tale visione e impostazione politica, tra l’altro, si otterrebbe un importante e strategico riconoscimento di itinerari e cammini, finalizzati alla conoscenza e alla valorizzazione dei luoghi storici e dei luoghi naturali, tra loro collegati dalla lavorazione dei manufatti di argilla e serviti da una idonea offerta alberghiera, gastronomica e rurale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche