20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 20 Ottobre 2020 alle 06:40:48

Provincia

Edilizia, il Comune va in deroga alla legge


MARTINA F. – In preparazione c’è un regolamento comunale che sarà vagliato per metà marzo, intanto il commissario straordinario Calvosa concede il benestare alla proposta di deroga della legge 14/2009 sulle “misure straordinarie ed urgenti a sostegno dell’attività edilizia e per il miglioramento della quailtà del patromonio residenziale”. La direzione tecnica e contabile suggeriscono che “pur a fronte della possibilità legale prevista dalla legge regionale” si vada in deroga alla stessa rigenendo “di aver efffettuato un equo e ragionevole bilanciamento dei contrapposti interessi al recupero e allo sviluppo del territorio, da una parte, e di tutela degli aspetti naturalistici, paesaggistici e storici dello stesso, dall’altra”.

La proposta è di “consentire, qualora sia possbile reprere in tutto o in parte le aree a standard, in altervativa alla cessione, la monetizzazione degli stardard mediante pagamento di una somma commisurata al costo di acquisizione di altre aree, ad un c osto pari a 30 euro al mq per gli interventi ricadenti in zona agricola e di 150 euro al mq per gli altri interventi; di consentire nel reperimento di mspazi per parcheggi pertinenzialli il pagamento al Comune di 80 euro al mq per gli interventi ricadenti in zona agricola e di 200 euro per le altre zone; di escludere dall’applicazione della l egge regionale gli immobili prospicienti i fabbricati di interesse storico; di consentire di derogare alla distanza minima di 1,10 metri tra i fabbricati; di consentire l’ampliamento e la demolizione anche agli immobili in contrasto con le qualità paesaggistiche dei luoghi nelle aree sottopposte a vincolo paesaggistico porichè la maggior parte degli edifici risale agli anni sessanta e quindi in epoca antecedente all’imposizione dei vincoli stessi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche