16 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Aprile 2021 alle 18:03:30

Provincia

“Non perdiamo l’occasione di andare uniti”


MARTINA F. – L’obiettivo? “Chiudere con l’unità del centrosinistra perchè è una grande occasione. Non si può perdere questa opportunità di dare alla città un governo alternativo”. Donato Pentassuglia, consigliere regionale e leader del Pd in Valle d’Itria esce allo scoperto dopo i continua tira e molla nel centrosinistra. Consigliere, Idv e Amo Martina hanno finora invocato le primarie per la scelta del candidato sindaco. E dall’ultimo appello di Pasquale Lasorsa, papabile alla poltrona per quei due movimenti politici, si evince che è pronto a fare un passo indietro solo se il Pd confermerà la sua chiusura al Terzo Polo.

Crede sia possibile riappacificare il rapporto con quella fetta di centrosinistra? “E’ una strada sicuramente percorribile e sulla quale stiamo lavorando da tempo. Il nostro obiettivo è tenere compatto il centrosinistra per dare uno scossono all’immobilismo del passato. Sono sicuro che alla fine si troverà l’intesa”. E sull’alleanza con il Terzo Polo? “Non siamo pronti a discutere di altre alleanze. Il nostro progetto è alternativo a quello del passato e smentisco accodi o pseudoaccordi. Quello che ci interessa è garantire governabilità e risoluzione dei problemi lavorando all’interno del centrosinistra e con eventuali liste e movimenti che riconoscano gli obiettivi del programma elettrorale”. A proposito di programma, finora si è solo discusso di candidature e di primarie. Nessun accenno sui progetti per la città… “E’ vero ma è ora di iniziare a parlare dei problemi della città”. Qual è il suo appello? “Proviamo a vincere al primo turno nella discontinuità e a parlare di un progetto politico per la città totalmente diverso”. Ed al secondo turno un patto con altri è possibile? “Se c’è un progetto alternativo ritengo che si debba andare avanti spediti e forti”. Perchè no alle primarie? “Sono uno strumento al quale io stesso ho rinunciato perchè non faccio un problema di candidature, ma di progetto politico. Ci vuole un patto di lealtà che riposizioni Martina e che veda lavorare le forze politiche sul merito delle questioni e non solo sui nomi”.

Maria De Bartolomeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche