Provincia

La Guardia di Finanza scova un altro evasore


MARTINA F. – Per il fisco era un semplice lavoratore dipendente, ma poi possedeva cavalli purosangue che vendeva ed utilizzava anche per le competizioni sportive. La Guardia di Finanza ha scovato un altro evasore fiscale. Nell’ambito degli accertamenti eseguiti in Valle d’Itria le fiamme gialle hanno riscontrato incongruenze tra le dichiarazioni dei redditi che un lavoratore dipendente aveva presentato tra il 2007 ed il 2010 ed i dati registrati attraverso controlli incrociati sulla compravendita di alcuni cavalli purosangue.

Attraverso cioè quei dati si è risaliti al proprietario che, appunto, non aveva dichiarato al fisco redditi derivanti dall’attività di compravendita dei cavalli e dei corrispettivi conseguiti all’impiego degli stessi animali in competizioni sportive, comprese le scommesse. Qualcosa non quadrava perchè il tenore di vita del contribuente risultava sproporzionato rispetto ai redditi di lavoratore dipendente dichiarati e ammontanti a poche migliaia di euro. Nel corso dell’attività ispettiva, attraverso la ricostruzione dei redditi le fiamme gialle hanno rilevato che dal 2007 al 2010 l’uomo aveva omesso di dichiarare maggiori redditi per oltre 800 mila euro. Qualche settimana nel mirino era finito un imprenditore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche