Provincia

“Grottaglie è sporca, dobbiamo spazzare da soli le strade”

Un ceramista segnala la sporcizia nel quartiere e l’assenza di bidoni per la raccolta dei rifiuti: “Eppure qui paghiamo fino a 8.000 euro di tasse”


GROTTAGLIE – Paghiamo tasse alle stelle e siamo costretti a spazzarci la strada da soli.

E’ la denuncia del ceramista Cosimo Vestita che in un post su facebook racconta tutta la rabbia di chi, come lui, si vede recapitare bollette fino a 8.000 euro per lo smaltimento dei rifiuti e poi è costretto a ripulire le aree antistanti la sua bottega per evitare di fare brutta figura con i propri clienti.

Un’altra denuncia che evidenzia le condizioni del quartiere delle ceramiche dove la polemica ultimamente era esplosa sulla presenza degli scarafaggi.

Il sindaco Ciro Alabrese aveva difeso la zona per evitare danni, anche economici, ai ceramisti che, specie in questo periodo, puntano sul turismo estivo.

Ma se poi, sono loro stessi che denunciano condizioni da Terzo Mondo allora qualcosa che non va deve pur esserci.

Vestita parla di cattivi odori che sprigiona a volte la sporcizia sul marciapiede e chiede che fine hanno fatto i bidoni per la raccolta differenziata? Fino a qualche anno fa le strade del quartiere, durante il mese di agosto, venivano regolarmente lavate e disinfettate ogni settimana, ricorda il ceramista che chiosa: “forse il motivo è che all’epoca il Comune ci teneva veramente al quartiere e non delegava ai privati come succede adesso l’organizzazione della stagione estiva, visto che oggi funziona così. Eppure un minimo di assistenza ci vorrebbe”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche