05 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Agosto 2021 alle 00:03:00

Provincia di Taranto

Soppresse le navette per Brindisi, fioccano le polemiche

L’appello del Movimento Aeroporto Taranto: “Ora è il momento di attivare i voli per Roma e Milano”


“All’indomani dell’avvio della navetta per Brindisi, annunciammo (da facili profeti) che sarebbe stato un fiasco, che non avrebbe viaggiato nessuno. Siamo rimasti inascoltati, perché il vero obiettivo era “tarpare le ali” alla possibilità di voli da Taranto”.  E’ quanto si legge in una nota del Movimento Aeroporto Taranto, in riferimento alla sospensione del servizio delle navette verso lo scalo di Brindisi.

“Si è preferito perdere milioni quando con gli stessi soldi avremmo finanziato voli per Roma e Milano. I milioni buttati fino ad ora sono 2,5 che detti così non fanno alcun effetto, ma se li trasformiamo in lire, fanno 5 miliardi: 5 miliardi per il nulla. Ebbene si, pur di non far partire voli (di qualsiasi genere) da Taranto, questi sono capaci di buttare via 5 miliardi di soldi della comunità. Ma c’è una Corte dei conti? C’è una Magistratura? C’è un minimo di coscienza in questi marziani-politici, in questi marziani-amministratori? A quanto pare no! Un fiasco del genere ha dei colpevoli? E allora, le dimissioni sono un atto dovuto: dimissioni immediate di Guglielmo Minervini (ora si presenta alle primarie da governatore), che le ha volute queste navette (pur se suggerite da Domenico Di Paola) e, dimissioni anche di Giovanni Giannini che le ha tollerate e perpetrate, addirittura correggendone gli orari di pochi minuti".

"E visto che ci siamo – continuano dal Movimento Aeroporto di Taranto – dimissioni o licenziamento delle “menti” di Aeroporti di Puglia; manager tra i più pagati in Puglia e in Italia (350.000 euro all’anno): anche questo è uno spreco che Nichi Vendola tollera, anziché cacciare tutto lo staff di Aeroporti di Puglia”.

Dal movimento spiegano anche perchè quel servizio non poteva funzionare: “Se un tarantino vuole prendere l’aereo che parte alle 10, bisogna prendere il bus alle 4. Una assurdità. Se invece si prende la navetta per Brindisi e poi col volo di ritorno si va a Bari, allora bisogna prendere il treno e poi dalla stazione di Taranto, bisogna andare dalla parte opposta della città: un odissea. Invece si potrebbero attivare i voli da Taranto per Roma e Milano, liberando Bari e Brindisi da un po’ di caos. Anche perché, lo stiamo vedendo in questi giorni con l’arrivo di numerosi charter a Taranto; turisti che sbarcano e s’imbarcano senza alcun problema, anche perché ci teniamo a ribadirlo: l’aeroporto è aperto ed operativo tutti i giorni dell’anno, cioè, il personale, lo paghiamo comunque”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche