13 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Maggio 2021 alle 06:53:50

Provincia

Il Comune di San Giorgio tace. Ricorso al Tar

Un’azienda chiede di visionare gli atti per una commessa. Nessuno risponde. Si va in tribunale. Tanto paga Pantalone


SAN GIORGIO – Una società leader nel mercato di sistemi per il risparmio energetico porta il Comune in tribunale.

La Power One Italy Spa ha presentato ricorso al Tar dopo che, da maggio, non ha ricevuto risposta alla richiesta di visione degli atti relativi ad alcune commesse per l’aggiudicazione di lavori inerenti un nuovo sistema tecnologico della pubblica illuminazione.

“La società intendeva conoscere e verificare – si legge nel ricorso presentato dagli avvocati Alessandro Giussani ed Adriano Tortora – se l’ente (come appreso informalmente) avesse aggiudicato direttamente ed illegittimamente delle commesse a società contro interessate, senza previo esperimento di una gara d’appalto, per il sistema tecnologico commercializzato dalla stessa. Indi in data 9 maggio 2014 ha inoltrato rituale e tempestiva richiesta di accesso agli atti. L’ente, anzicheè evadere l’istanza, ha manteuto (e continua a mantenere) un contento amministrativo silente”.

L’amministrazione comunale intende difendersi dalle accusa e per questo il 2 settembre scorso la giunta comunale ha autorizzato la costituzione in giudizio e difesa del dipendente del servizio Contezioso  “considerato che – si legge nella delibera – il ricorso apare inammissibile ed infondato”.

Un contezioso che probabilmente poteva essere evitato semplicemente rispondendo alla società che garbatamente chiedeva semplicemente di visionare atti pubblici e sui quali ci dovrebbe essere sempre e comunque la massima trasperanza.

Un ricorso che inevitabilmente comporterà costi che finiranno per penalizzare ulteriormente la comunità già gravata da tasse e imposte in continua crescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche