Provincia

Uniti contro la guerra, in 300 scendono in strada a Massafra

Il corteo per la pace dietro il Gonfalone


MASSAFRA – Una città unita per dire basta alle guerre e diffondere messaggi di pace.

Ieri per le vie del paese in trecento hanno sfilato dietro il gonfalone.

Uomini politici, sacerdoti, sindacalisti, esponenti del mondo del volontariato e dell’associazionismo. Insomma tutti hanno partecipato al corteo della pace.

Le recenti immagini della guerra in Palestina hanno smosso le coscienze e spinto molti ad organizzare e partecipare a questo evento.
Mossosi dalla piazza centrale, simbolo del paese, il corteo ha raggiunto il Santuario Madonna della Scala che custodisce la statua della patrona della città.

Qui don Giuseppe Oliva ha voluto sottolineare l’unità con cui la città è voluta scendere in strada. Un messaggio di pace condiviso da tutti, al di là dei colori e delle appartenenze politiche, sociali e sindacali.

Per strada c’era chi leggeva frasi dedicate alla pace, compresi i messaggi del Papa e poi sono state consegnate magliette con il simbolo del Nazareno, lo “N” araba che i miliziani dell’Isis disegnano sulle case dei cristiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche