27 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Settembre 2021 alle 17:59:00

Provincia di Taranto

L’opposizione smaschera Tamburrano


MASSAFRA – “Andate a pagare”. E’ questo l’appello lanciato stamattina dalle forze politiche di opposizione in merito alla Tarsu del 2011. La questione era già finita all’attenzione dei mass media quando, gli stessi gruppi (Pd, Sel, Idv e Costituente di Centro) denunciarono gli aumenti del 39,4% sulla tassa rifiuti. Fu allora che il sindaco Martino Tamburrano annunciò la volontà di tagliare quegli aumenti utilizzando gli introiti del ristoro ambientale. In una conferenza stampa e durante un comizio pubblico si impegnò a cercare la soluzione alla stangata.

Ma per il 2011, a quanto pare, non c’è nulla da fare. I contribuenti dovranno pagare l’aumento del 39,4%. Stamattina l’opposizione in conferenza stampa ha smascherato Tamburrano. “Con la delibera n. 57 dl 12 marzo scorso – hanno detto – il sindaco e l’amministrazione comunale hanno confermato che la tassa rifiuti per il 2011 sarà aumentata di quasi il 40%. Le promesse a parole di abbattimento dell’aumento da parte del sindaco sono state disattese, continuando a prendere in giro i cittadini, segno dell’incoerenza e del disinteresse dell’amministrazione di centrodestra nei confronti dei bisogni dei massafresi”. “Con quella delibera – hanno osservato i gruppi di opposizione – il sindaco ha chiaramente dichiarato che non potrà fare nulla per eliminare gli aumenti. Assumendo un nuovo impegno: quello di cercare di rimborsare le somme versate come aumento con i soldi dell’evasione fiscale”. “E’ solo fumo negli occhi – ha evidenziato Giuseppe Cofano – perchè la scadenza del 30 aprile per il pagamento dell’ultima rata Tarsu 2011 è vicina. E’ inutile continuare a prendere in giro la gente. Bisogna pagare”. La novità per il 2012 riguarderà le sole utenze domestiche. La stessa delibera n. 57 stabilisce, infatti, che la tariffa sarà quella del 2010 (senza l’aumento del 39,4%), ma verrà incrementata del 5%. Per tutti gli altri (commercianti, artigiani ecc) resta l’aumento applicato per il 2011 (+39,4%). Alla conferenza stampa sono intervenuti Imma Semeraro e Vito Miccolis per il Pd, Maurizio Baccaro di Sel, Antonio Izzinosa dell’Idv e Giuseppe Cofano per la Costituente di Centro. Nei prossimi giorni sarà affisso un manifesto da parte dei gruppi consiliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche