21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Aprile 2021 alle 09:30:12

Provincia

A Massafra vince la solidarietà

Durante i festeggiamenti per i Santi Medici e San Michele Arcangelo sono stati raccolti i fondi per le associazioni dei bambini malati


MASSAFRA – Vince la solidarietà. La festa per i Santi Medici Cosma e Damiano e San Michele Arcangelo dona tre mila euro all’Agebo, l’associazione genitori bambini emato-oncologici.

Una tre giorni, quella andata in scena dal 26 al 28 settembre, con momenti di riflessione e condivisione aperta a tutte le famiglie culminata con una serata in musica, in piazza Garibaldi, durante la quale il Comitato, guidato da Antonello Piccolo, ha donato i fondi raccolti, con apposita sottoscrizione collegata alla festa all’Agebo e ad amici di Vincenzo; un’associazione onlus che dal 2003, grazie all’instancabile perseveranza presidente di Michele Farina (che ha ritirato l’assegno) e degli oltre 150 volontari coinvolti, aiuta quotidianamente nei bisogni pratici concreti e psicologici le famiglie che vivono con i propri bambini il dramma della leucemia infantile.

Una festa molto gradita dalla città che ha apprezzato in lungo e in largo la proposta del Comitato feste: dai vivi colori delle luci, alla musica fresca di qualità, passando dalla tradizione sinfonica, offerta dai concerti bandistici, agli spettacolari, quanto autentici fuochi piromusicali, che hanno saputo mettere in risalto la maestosità del castello medievale cittadino.

Non da meno la sinergia creata con le associazioni cittadine, alcune delle quali hanno saputo dare prova del proprio impegno sul territorio (Pro Loco, Grandangolo, Marathon, Le dissonanze, volontari di Croce Rossa).

Tutto bello vero, ma importante e significativo il messaggio lanciato quest’anno: anche una festa patronale può regalare un sorriso a chi vive nella sofferenza. In tal senso riuscitissima la serata di chiusura domenicale con lo spettacolo musicale “La Vita inVita” pro Agebo onlus.

Per la gioia dei presente nella stracolma piazza Garibaldi, sul palco, egregiamente presentati dalla bella e frizzate Roberta De Matthaeis, Giuseppe D’Amati, Orchestra Mancina, Paolo Macagnino, Giada Agasucci e Diodato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche