Provincia

Differenziata nel caos. Blitz al centro raccolta di Massafra

E’ braccio di ferro tra l’assessore e la società gestore


MASSAFRA – E’ un vero e proprio braccio di ferro quello che si sta attuando tra l’assessore alla gestione degli Rsu, Raffaele Gentile e la società che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti.

Ieri l’assessore, accompagnato dai vigili urbani, ha effettauto un blitz presso il centro di raccolta. La guerra è scoppiata dopo che, lo scorso 1 luglio, è partita la differenziata. Da allora è caos in città. Spesso i rifiuti non vengono raccolti tempestivamente e anche le isole ecologiche sono state prese d’assalto finendo per diventare discariche a cielo aperto.

A questo punto l’asessore Gentile, accompagnato dal dirigente del settore Ecologia, Luigi Traetta e dal vicecomandante della Polizia Locale, Michele Locorotondo ha effettuato una ricognizione presso il centro di raccolta di via Ciura per verificarne l’allestimento, il numero delle risorse impegnate nella raccolta ed i mezzi a disposizione. “Esistono problematiche legate al mancato ritiro secondo il calendario in alcune zone della città di qualche tipologia di rifiuto – rileva l’assessore – in quanto l’azienda che tratta il differenziato osserva la chiusura il sabato: ciò provoca, almeno per due giorni, grossi ritardo. Per risolvere tali disagi e dopo opportune iniziative, la ditta si impegna a tenere aperti i cancelli anche nella giornata di sabato”.

Ma per garantire un paese decoroso sono in arrivo  nuove misure da adottate in tempi brevissimi per ottimizzare la raccolta differenziata, eliminando così noti e spiacevoli disagi: le zone saranno ridisegnate con un calendario di raccolta diversificato per ognuna di esse; saranno ridistribuiti i carichi di lavoro per le risorse umane impegnate nel servizio; saranno utilizzati mezzi meccanici più specifici per le varie tipologie di raccolta; avranno luogo incontri con la categoria degli esercenti; saranno intensificati i controlli da parte del locale comando di Polizia Municipale, per contrastare l’abbandono incontrollato dei rifiuti per le strade cittadine.

Inoltre l’assessore ha comunicato che, alla società gestore del servizio, è stato chiesto in modo intransigente di “normalizzare la raccolta” entro pochissimi giorni.

Al contempo Gentile rivolge un appello alla cittadinanza affinché questa collabori. “Nonostante tutto – dice – nel mese di settembre è stata raggiunta la quota del 40% di raccolta differenziata. E’ opportuno ricordare che, per chi dovesse conferire rifiuti fuori calendario o di particolari tipologie, è possibile farlo, per ragioni igieniche e di ordine pubblico, presso il centro comunale di raccolta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche