Provincia

Statte, la Madonna del Rosario regala un sogno

Da domenica a mercoledì 8 ottobre torna la festa patronale grazie all'impegno del nuovo comitato


STATTE – La Madonna del Rosario regala un sogno ad un gruppo di giovani che da sempre si prodigano per l’organizzazione dei festeggiamenti.

Da domani, domenica 5 ottobre, a mercoledì 8 il paese sarà animato da una serie di eventi che faranno da corollario alla devozione per la Patrona.

Un sogno diventato realtà per  Gianni Pulito e Michele Romanazzi che, legati da una grande amicizia, fin da ragazzi sono stati affascinati da tutto ciò che riguarda il mondo delle feste patronali. Con il passare degli anni , diventando adulti, essendo devoti della Patrona di Statte, la Madonna del Rosario, ogni anno proprio durante la processione che li vedeva partecipi sotto le stanghe della statua, cominciano a fantasticare sulla possibilità di poter costituire un nuovo comitato festa, coinvolgendo in questa avventura anche il loro amico Francesco.

A volte, capita che dal sogno alla realtà ci voglia davvero poco se c’è tanta passione, molta volontà e immensa pazienza. Seduti a tavolino, sfruttando le idee di ognuno, si butta giù un programma con l’aiuto dell’amico Luigi Calabretti. Ecco formato il gruppo, composto da quasi venti persone che ormai hanno  un unico obbiettivo, far rinascere la tanto amata festa patronale.

Gianni, Michele e Francesco affiancati dai loro validissimi collaboratori, cominciano a darsi da fare, il primo ostacolo da superare sono i fondi, quindi si parte con la raccolta: impresa ardua visto la crisi che c’è. Ma la missione viene compiuta. I soldi ci sono e si può dare il via all’organizzazione degli eventi.

La città è già addobbata dalle luminarie. In chiesa l’altare dedicato alla Madonna del Rosario è pronto. Manca solo il fischio d’inizio. La gente si guarda in giro e c’è entusiasmo. Si sono organizzati tornei di pallavolo, calcetto e basket e persino una mega caccia al tesoro itinerante per l’intero paese. Inoltre ci saranno mostre mercato, fotografiche, pittoriche e persino un’auto raduno, insomma un mix di emozioni per questa festa patronale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche