Provincia

Super Genchi cancella Molinari

Decisivo il bomber rossoblù, che vince il duello con il grande ex argentino


Un punto che vale oro colato.

Uscire indenni dal “Fanuzzi” non era certo impresa semplice ed il pareggio timbrato nel derby vale moltissimo sia in chiave presente che futura, tenuto anche conto che oltretutto i biancazzurri del neo allenatore Ezio Castellucci, definiti la compagine da battere, hanno ben quattro punti in meno di Genchi e compagni.

La classifica vede ancora il sorprendente Gallipoli in testa a punteggio pieno con addirittura quattro punti sulla seconda che ora è il Bisceglie, ma di certo questo Taranto si è dimostrato granitico e di qualità, tangibile segno di come ci sia enorme fiducia in vista delle prossime gare e con l’obiettivo di “espugnare” finalmente anche il campo amico a partire da domenica prossima contro la Scafatese.
Genchi è andato nuovamente a segno e si è dimostrato un validissimo attaccante, su questo nulla da eccepire, per il resto i ragazzi di Favo hanno ormai assimilato a dovere il credo tattico del tecnico napoletano che a fine mese avrà anche il portoghese Matias, punta molto prolifica nel campionato lusitano, col quale il direttore sportivo Francesco Montervino ha raggiunto l’accordo ed ora si attendono giusto gli adempimenti burocratici prima di ufficializzarlo.

Va bene così almeno per ora, l’imbattibilità è ancora salva, necessita adesso iniziare a centrare qualche vittoria di fila e presentarsi al derby di Gallipoli del 2 novembre prossimo con almeno tre successi di fila contro i campani, quindi Monopoli in trasferta e Pomigliano allo “Iacovone”, tre incontri ampiamente alla portata dei rossoblù che potrebbero quindi girare a quota 18 in vista della supersfida del “Bianco” contro i giallorossi salentini.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche