22 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Aprile 2021 alle 15:06:21

Provincia

La mensa è in ritardo. Il sindaco di San Giorgio: parte dal 15

I lavori di adeguamento alle disposizioni dell’Asl rinviano la partenza del servizio


SAN GIORGIO – La mensa scolastica parte in ritardo.

La data prevista era quella dell’1 ottobre, ma in Comune non sono ancora pronti a far partire il servizio. Le disposizioni imposte dalla Asl, a seguito di un sopralluogo per l’adeguamento dei locali adibiti a mensa dei vari istituti scolastici locali, non hanno consentito l’avvio per tempo e tra le mamme si registrano disagi e malcontento. 

Il sindaco Giorgio Grimaldi ammette il ritardo, ma rassicura: “Entro metà ottobre dovremmo essere pronti a partire”. 

Da lunedì, infatti, è previato l’avvio degli interventi che riguarderanno, ad esempio, l’allestimento delle zanzariere nei locali della mensa. “Nel giro di una settimana – garantisce il primo cittadino – tutti i lavori saranno eseguiti. Poi aspettiamo il sopralluogo dell’Asl e potremo partire. Mi rendo conto del disagio che abbiamo creato alle famiglie, ma prima non era possibile”.

Eppure le disposizioni dell’Asl risalgono allo scorso anno scolastico quando venne effettuato un sopralluogo nei diversi istituti del paese.
“Prima non è stato possibile avviare il bando di gara per i lavori – fa sapere il sindaco – sia per motivi di bilancio che per via delle ferie estive del personale. Stiamo comunque cercando di fare in fretta. Chiedo solo di pazientare un’altra settimana poi da metà mese la mensa dovrebbe partire regolarmente”.

Intanto nelle scuole si stanno eseguendo altri interventi come la pitturazione delle pareti, la pulizia e la ristrutturazione, tutto nelle ore pomeridiane per evitare disagi e disturbo durante le ore di lezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche