21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Aprile 2021 alle 08:05:48

Provincia

Tasi, a Grottaglie c’è la proroga di un mese

a Giunta concede tempo per il pagamento della prima rata


GROTTAGLIE – Famiglie in grossa difficoltà perchè in un solo mese si trovano a dover versare la quota della Tasi e della Tari. Il Comune di Grottaglie cerca di alleviare il disaagio e proroga di un mese la scadenza della prima rata della Tasi.

Dal 16 ottobre, quindi, al 16 novembre.
La Legge n. 147/2013, cioè la “Legge di Stabilità” 2014, ha istituito a decorrere dal 10 gennaio 2014 l’imposta Unica Comunale Iuc, composta da Imu, Tasi e Tari.

Il consiglio comunale di Grottaglie, come la stragrande maggioranza dei Comuni italiani, ha deliberato il regolamento per l’applicazione della Tasi (Tassa sui Servizi Indivisibili) l’8 settembre scorso, con l’approvazione delle relative aliquote.

Tutto ciò ha comportato difficoltà operative da parte dei Centri di Assistenza Fiscale e degli studi professionali, tutti impegnati a fare fronte alle diverse scadenze, con il rischio concreto che la ravvicinata scadenza del 16 ottobre, inizialmente prevista per il pagamento della 10 rata di acconto, avrebbe potuto comportare un aggravio di sanzioni ed interessi a carico dei contribuenti incolpevoli dei ritardi con  i quali sono stati adottati tutti i provvedimenti relativi alla nuova imposizione tributaria.

“Per tali motivazioni – spiega il sindaco Ciro Alabrese – la giunta municipale ha perciò ritenuto che sussistono le condizioni affinché la 10 rata di acconto della Tasi se versata entro il termine del 15 novembre 2014 non comporta l’applicabilità di sanzioni ed interessi moratori. Ci sembrava doveroso questo provvedimento, tenuto conto delle difficoltà oggettive dei contribuenti a fare fronte a queste nuove incombenze, a partire innanzitutto da quelle economiche. Mi auguro che dall’anno prossimo, come ha promesso il governo nazionale, vi sia una drastica semplificazione della tassa  sulla casa e soprattutto una riduzione significativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche