22 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Aprile 2021 alle 15:06:21

Provincia

Le strisce sono blu, anzi no sono bianche


MARTINA F. -Si paga, anzi no. Nel giro di pochi giorni in via Ceglie Messapica gli automobilisti sono stati presi dalla confusione in fatto di parcheggi, perchè le strisce che delimitano le zone di sosta sono state dipinte e ridipinte. Inizialmente erano blu, come si evince dalla foto che pubblichiamo, poi sono state affiancate da strisce di colore bianco e solo ieri sono state, in parte, sostituite da quelle bianche. Un intervento che non è certo passato inosservato a quanti in quella zona risiedono o lavorano e che per qualche giorno sono rimasti col dubbio se dovessero pagare il ticket per il parcheggio oppure no. La polemica viaggia sul web.

E’ da facebook che parte l’interrogativo sul perchè dal Comune abbiano deciso di cambiare. C’è chi desume che ci sia stato qualche errore di calcolo nel numero di parcheggi a pagamento da assegnare alla cooperativa. “Su corso Messapia sarebbero previsti solo 25 posti auto a pagamento, quindi alcuni sono stati riconvertiti da strisce blu a bianche” si legge su facebook. “Le strisce sono blu fino al bar del corso” scrive un altro navigatore del social network “poi sono tutte bianche”. “Quindi sono diminuiti i pasti a pagamento – commenta giustamente un altro utente – meglio così”. E’ chiaro che riducendosi le aree a pagamento per gli automobilisti la questione non può che essere interpretata in maniera positiva. Ma il fatto è un’altro. Chi paga i continui lavori di ritinteggiatura delle strisce? Non si poteva evitare questa spesa in un momento di particolare difficoltà economica per tutti e soprattutto per gli enti comunali notoriamente gravati da minori contributi da parte dello Stato? Dal Comando Vigili urbani non sanno nulla. Gli interrogativi li poniamo quindi all’ufficio tecnico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche